Ultim'ora
Commenta

Causa Coevit, rinvio
ad aprile 2022. Cavatorta:
"Così i soldi restano in cassa"

E’ stata fissata una nuova udienza per il 9 aprile 2022 e il comune di Viadana non è quindi tenuto per il momento a pagare la somma dovuta, rinviandosi il tutto all’esito del giudizio di appello. Lo rende noto l’avvocato Paolo Gianolio, che segue proprio il comune viadanese.

VIADANA – La Corte di Appello di Brescia, con apposita ordinanza, ha sospeso l’efficacia esecutiva della sentenza appellante che riguarda da vicino il comune di Viadana nella causa Coevit. Lo rende noto l’avvocato Paolo Gianolio, che segue proprio il comune viadanese. E’ stata fissata una nuova udienza per il 9 aprile 2022 e il comune di Viadana non è quindi tenuto per il momento a pagare la somma dovuta, rinviandosi il tutto all’esito del giudizio di appello. “Il 2020 si conclude – commenta il sindaco di Viadana Nicola Cavatorta – con una buona notizia relativa alle cause in corso contro il comune. Nel giro di poco più di due mesi dal nostro insediamento abbiamo agito per porre rimedio al pignoramento causato dalla sentenza Italgas ed è di oggi la notizia dell’ordinanza di sospensione dell’efficacia esecutiva della sentenza Coevit. Questa è una buona notizia per l’ente”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti