Cronaca
Commenta

Bongiovanni, bilancio Covid di dicembre (e del 2020): "Decessi annuali aumentati del 45%"

Attualmente i positivi sono 95. 626 sono i guariti o dismessi da ATS. Ancora diversi i cluster familiari scoperti, nelle ultime settimane ad esempio 3 famiglie numerose, imparentate tra loro, hanno moltissimi casi riscontrati e hanno fatto salire la media mensile.

CASALMAGGIORE – Consueto bilancio di fine mese, e nel caso specifico di fine anno, per il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni. Nel mese di dicembre, il COVID ha continuato a diffondersi a Casalmaggiore come nel resto della Lombardia, nell’ambito della cosiddetta seconda ondata, partita a metà ottobre, anche se con miglioramenti della situazione da circa metà mese. Sono 140 i casi accertati dal primo dicembre al 31, rispetto ai 220 di novembre. Il totale da inizio pandemia è di 753 casi. Attualmente i positivi sono 95. 626 sono i guariti o dismessi da ATS. Ancora diversi i cluster familiari scoperti, nelle ultime settimane ad esempio 3 famiglie numerose, imparentate tra loro, hanno moltissimi casi riscontrati e hanno fatto salire la media mensile.

In sostanza su 95 casi oggi attivi, 49 sono da contatto con familiare convivente o stretto. In questo mese si rileva il centro città come in netto aumento di casi, mentre la frazione più colpita è stata Cappella, sono decisamente in calo tutte le altre. Non hanno al momento positivi: Camminata, Fossacaprara e Motta San Fermo. In media è sintomatico solo il 40%, i ricoveri ospedalieri sono 7, ossia il 7,3% sul totale, mentre abbiamo due negativizzati, ma ancora in ospedale per le conseguenze e i postumi da Covid. Nessun deceduto da Covid nel mese di dicembre. Il totale rimane di 32 decessi da inizio pandemia.

“Sottolineo nuovamente – spiega Bongiovanni – l’ottima capacità di tracciamento raggiunta da ATS, l’elevato numero di tamponi, compresi quelli rapidi, che consentono l’isolamento rapido del positivo. In questo mese sono decedute 10 persone, meno rispetto al 2019 di 8 unità, che almeno consentono di parificare il dato molto elevato di novembre. I morti annui sono 225. Nel 2019 furono 145, ma fu un anno record per il basso numero di morti. Nel 2018 furono 155, che rappresenta un dato annuo molto più vicino alla media degli ultimi 10. Sostanzialmente i decessi sono un 45% in più della media annua certamente da effetti diretti o indiretti del Covid”.

Ecco la tabella dei decessi mensili dell’ultimo triennio.

GEN 2018: 17   GEN 2019:15    GEN 2020: 15
FEB 2018: 17    FEB 2019: 10    FEB 2020: 14
MAR 2018: 8    MAR 2019: 14    MAR 2020: 51
APR 2018 13   APR 2019  14     APR 2020:  37

MAG 2018: 13 MAG 2019: 14    MAG 2020: 12
GIU 2018:  8        GIU 2019: 12   GIU 2020: 10
LUG 2018: 17    LUG 2019: 8      LUG 2020: 15
AGO 2018:  12   AGO 2019: 8   AGO 2020: 10
SET 2018:    16     SET 2019: 7      SET 2020: 14
OTT 2018:    9        OTT 2019: 13      OTT 2020: 16
NOV 2018: 13    NOV 2019:12   NOV 2020: 21
DIC 2018: 12     DIC 2019: 18     DIC 2020: 10

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti