Ultim'ora
Commenta

Regione Lombardia, stop
per Gallera, nuovo assessore
al Welfare Letizia Moratti

Il governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana ha annunciato il 'rimpasto' della sua squadra alle 12 di oggi

MILANO – Il ‘pensionamento’ anticipato di Giulio Gallera e l’entrata, nel governo regionale, dell’ex ministro all’istruzione (dal 2001 al 2006, governi Berlusconi II e III), ex sindaco di Milano ed ex presidente RAI Letizia Moratti e l’ingresso di due deputati, membri di governo con il Conte I (quello dell’accordo con la Lega) l’ex ministro per la Famiglia, Alessandra Locatelli, e l’ex sottosegretario ai rapporti con il Parlamento, Guido Guidesi. Il governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana ha annunciato il ‘rimpasto’ della sua squadra.

Con i ringraziamenti di rito all’ormai ex assessore al Welfare si chiude una stagione. Questa dunque la nuova giunta: Letizia Moratti vicepresidente e assessore al Welfare; Fabrizio Sala assessore all’Istruzione, Università, Ricerca e Innovazione e Semplificazione; Stefano Bruno Galli assessore alla Cultura, Fabio Rolfi assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi; Raffaele Cattaneo assessore all’Ambiente e al Clima; Davide Caparini assessore al Bilancio; Massimo Sertori assessore agli Enti Locali, Montagna e Piccoli Comuni; Claudia Terzi assessore alle Infrastrutture; Melania Rizzoli assessore alla Formazione e al Lavoro; Alessandra Locatelli – nuova entrata – assessore alla Famiglia; Stefano Bolognini assessore allo Sviluppo, Città Metropolitana e Giovani; Lara Magoni assessore al Turismo, al Marketing Territoriale e Moda; Riccardo Decorato assessore alla Sicurezza; Pietro Foroni assessore al Territorio e alla protezione Civile; Guido Guidesi assessore allo Sviluppo Economico; Alessandro Mattinzoli assessore alla Casa e Housing Sociale.

“Abbiamo voluto concentraci – ha detto il presidente Attilio Fontana nel corso della conferenza stampa – per mettere nuove forze, fresche, per continuare a guardare con determinazione al futuro della nostra regione e per fare in modo che la Lombardia possa ricominciare a correre, con la stessa forza con cui ha corso negli scorsi anni. La Lombardia deve essere la regione che contribuisce a trascinare l’intero sistema Paese, è troppo importante per il sistema paese. Torniamo a essere locomotiva di una parte d’Europa. Abbiamo questo obiettivo che siamo assolutamente convinti di poter raggiungere, cioè rimettere la Lombardia davanti a tutti nella ripresa e tornare a essere la locomotiva di una parte dell’Europa. Il momento è difficile, forse il più difficile che la regione sta affrontando dopo la seconda guerra mondiale, e lavoreremo con grande impegno e determinazione per contribuire al grande rilancio della nostra regione”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti