Ultim'ora
Commenta

Bozzolo, ancora insozzato
il bosco dei ciliegi. Torchio
"... ma a catai na qual volta..."

"Il bosco dei ciliegi, tra Bozzolo e San Martino - scrive il primo cittadino - è un luogo di rara bellezza, soprattutto durante la fioritura primaverile"

BOZZOLO/SAN MARTINO DALL’ARGINE – Ancora una volta attaccato dal solito (o dai soliti, non cambia) idiota il bosco dei ciliegi, uno degli angoli più caratteristici dell’area a cavallo tra i due comuni. L’amministrazione Bozzolese è dovuta per l’ennesima volta per ripulire l’area.

“Il bosco dei ciliegi, tra Bozzolo e San Martino – scrive il primo cittadino – è un luogo di rara bellezza, soprattutto durante la fioritura primaverile. Purtroppo la civiltà dei soliti idioti, refrattari alla bellezza e con la sensibilità dei pachidermi, cerca di trasformarlo in discarica abusiva. Così, per l’ennesima volta, l’Ufficio Tecnico è costretto a intervenire”.

Ripulita l’area, e nella consapevolezza del fatto che neppure coglierli sul fatto servirebbe a risolvere il problema, lo stesso sindaco chiude con una frase sibillina, ma che racchiude in se tutta la rabbia per gesti inspiegabili “… ma a catai na qual volta…”. Già, riuscire a cogliergli sul fatto e magari fargli passare la voglia. Con una bella denuncia o meglio ancora una multa di quelle da ricordare. Poiché più della legge può, a volte, l’alleggerimento del peso del portafogli…

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti