scuola
Commenta

Sabbioneta, 20 nuovi tablet per la scuola a disposizione degli studenti

Sabbioneta vuole mettere a sistema la cultura, creando progetti evoluti capaci di collegare pubblica istruzione, politiche giovanili e innovazione digitale

SABBIONETA – La città ideale punta al futuro e a una più ampia e sempre più inclusiva collaborazione con le nuove generazioni, anche attraverso la condivisione di dispositivi e dotazioni tecnologiche innovative.

Sabbioneta vuole mettere a sistema la cultura, creando progetti evoluti capaci di collegare pubblica istruzione, politiche giovanili e innovazione digitale.

Ieri il Sindaco Marco Pasquali e il Consigliere delegato per la Pubblica Istruzione Vittoriano Razzini hanno consegnato presso il plesso scolastico di Piazza d’Armi, al Dirigente dell’IC Marcaria Sabbioneta Francesco Battini, i primi venti nuovi dispositivi tablet da destinare in uso agli alunni della scuola primaria.

Alla consegna dei tablet modello TabM10 FHD PlusLenovo, di ultimissima generazione, erano presenti le fiduciarie della scuola primaria Loredana Zumbo, Sara Negroni e Daniela Melli, responsabile informatica delle scuole di Sabbioneta.

Presente inoltre la Presidente del Consiglio d’Istituto Lorena Ghezzi oltre che Cristina Valenti responsabile del settore cultura del Comune e il fornitore locale dei tablet della ditta Olitech Mariano Cavalli.

Si tratta, per ora, di una parte delle dotazioni che l’Amministrazione comunale intende mettere a libera disposizione degli studenti delle scuole sabbionetane, per supportare importanti interventi, tra i quali il progetto di programmazione Coding, promosso dagli studenti della primaria con la docente Daniela Melli.

La Lombardia torna da oggi nuovamente in zona rossa. Il progetto di connettività e nuova valorizzazione digitale emerge quindi con ancora maggiore evidenza e diventa essenziale nel garantire oggi la necessaria continuità di relazione tra gli studenti e i loro insegnanti, tra le famiglie e le scuole, all’interno della comunità sabbionetana.

L’intervento, finanziato a valere sul “Bando Psl 2014-2020 del Gal Oglio Po – Bello da Non Perdere”, con un contributo di Euro 22.733,10, per un valore complessivo progettuale di Euro 30.815,98, nasce dalla idea di rifunzionalizzazione della sede polifunzionale di palazzo Forti, con l’intento di valorizzazione degli spazi, destinati alle attività didattiche, universitarie e giovanili e coinvolge, in questo momento di particolare emergenza, le scuole di Sabbioneta, in un abbraccio solidale che riconosce e unisce i tanti volti della cultura.

In un frangente in cui i giovani ancora di più rappresentano il cuore pulsante e vivo della città diventa fondamentale poter garantire la opportunità di connessioni e dotazioni digitali a sempre più studenti con l’intento di aprire ogni canale utile alla massima diffusione della conoscenza e della vicinanza, anche virtuale.

Si ricordano anche gli interventi di consegna a domicilio di computer di proprietà della scuola da parte del Comune di Sabbioneta, grazie ai volontari di Protezione Civile, già nella primavera 2020, quando all’improvviso si sono resi necessari interventi urgenti di messa a disposizione di materiale informatico per consentire la piena partecipazione alla didattica a distanza.

“Ringrazio il consigliere Razzini, l’Istituto Comprensivo e la presidente del Consiglio d’Istituto Lorena Ghezzi. I risultati che si ottengono facendo squadra hanno un valore diverso – concludeil Sindaco Marco Pasquali – e in attesa della fibra ottica, anche l’aumento della velocità della connessione internet, messa a punto dal Comune per le scuole già da settembre, rappresenta un incredibile valore aggiunto per la crescita e l’apprendimento dei nostri ragazzi, che sono il presente e il futuro della nostra splendida città”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti