Cronaca
Commenta

Raddoppio ferroviario, Priori avverte: "Sui sovrappassi attenti alle esigenze degli agricoltori"

La necessità di un’opera pubblica infrastrutturale così importante non può offuscare o abbassare la soglia d’attenzione su quella che sarà poi la nuova viabilità. Con attenzione ai mezzi di trasporto più classici, ma anche a quelli agricoli. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

PIADENA DRIZZONA – Il raddoppio ferroviario s’ha da fare. Eccome. E Piadena Drizzona è anzi orgogliosa di fare parte proprio della prima tratta che riguarda i lavori. Come sottolinea il sindaco Matteo Guido Priori, ma non è tutto oro ciò che luccica. E soprattutto, la necessità di un’opera pubblica infrastrutturale così importante non può offuscare o abbassare la soglia d’attenzione su quella che sarà poi la nuova viabilità. Con attenzione ai mezzi di trasporto più classici, ma anche a quelli agricoli. Un punto di vista che, oltre a Piadena Drizzona, coinvolge anche i vicini comuni di Tornata e Calvatone, ad esempio.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti