Politica
Commenta

"Andarono per suonare ma furono suonati": la Lega esulta per la fiducia a Fontana

«Le Opposizioni volevano fare di Fontana un capro capro espiatorio per coprire lo scempio del loro governo, ma alla fine sono stati messi all'angolo. È proprio vero: il tempo è galantuomo».

«I pifferi di montagna andarono per suonare e furono suonati». Così il consigliere regionale leghista Federico Lena commenta la bocciatura della mozione delle Opposizioni che chiedevano di sfiduciare Fontana. «Una sonora stroncatura per una mozione che era strumentale e chiaramente pre-elettorale: la Minoranza spera di racimolare in questo modo quei consensi che non ha ottenuto con il voto. Se ne facciano una ragione: i lombardi non li vogliono», commenta Lena; «è dall’inizio della pandemia che le Opposizioni  puntano il dito contro il Governatore lombardo, dimenticandosi che la gestione lombarda dell’emergenza ha fatto scuola. Peccato non si possa dire la stessa cosa del Governo Pd-pentastellato a Roma, che ancora oggi si perde dietro a risibili trovate quali primule, banchi con le rotelle e monopattini elettrici».

«Le Opposizioni volevano fare di Fontana un capro capro espiatorio per coprire lo scempio del loro governo, ma alla fine sono stati messi all’angolo. È proprio vero: il tempo è galantuomo». Così il consigliere regionale legista Alessandra Cappellari commenta la bocciatura della mozione.  «La Minoranza ha presentato una mozione che aveva un solo scopo: mantenere la confusione generale, impedendoci di dedicarci a problematiche importanti per i lombardi, per le aziende, per l’economia. Ma noi non abbiamo tempo da perdere. I cittadini si aspettano risposte chiare e puntuali», prosegue Cappellari. Che continua: «Trovo poi paradossale che le Opposizioni puntino continuamente il dito contro il Governatore della locomotiva d’Italia, mentre a Roma sostengono un Governo disastroso che strapaga le mascherine e spende miliardi in primule anziché in un serio piano vaccinale». «Sarà il caso di ricordare a chi critica per partito preso e per convenienza elettorale», conclude Cappellari, «che la Lombardia a guida Fontana è stata emulata dal mondo intero nelle modalità di azione e reazione alla pandemia. Senza che nessuno ci avesse insegnato nulla. Quindi le Opposizioni la smettano di farci perdere tempo: dobbiamo pensare ai lombardi e alla ripresa. E dobbiamo agire subito visto che il loro Governo dorme».

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti