Ambiente
Commenta

Studio epidemiologico Viadana 3, Noi Ambiente Salute chiede un incontro pubblico

“Come preannunciato, vorremmo un incontro in presenza fisica se possibile o tramite videoconferenza con la possibilità dei soggetti portatori di interessi di poter intervenire - scrive l’associazione ambientalista - visti i dati pubblicati la vigilia di Natale, quindi più di un mese fa, sul sito ATS Val Padana estremamente preoccupanti".

VIADANA – L’associazione di Viadana “Noi, Ambiente, Salute” scrive all’ATS Valpadana e al comune di Viadana per chiedere un approfondimento in merito allo studio epidemiologico “Viadana 3”. “A seguito dell’incontro del 5 gennaio 2021 con il sindaco Nicola Cavatorta e con il vice sindaco Alessandro Cavallari in Comune a Viadana dove si è ottenuto l’impegno a realizzare un incontro pubblico, fisicamente se possibile o in alternativa in videoconferenza con possibilità di intervento da parte dei soggetti portatori di interessi relativamente alla presentazione pubblica dei risultati dello studio ambientale/epidemiologico “Viadana 3”, come affermava il Dott. Paolo Ricci “Per non sacrificare il dibattito pubblico sui risultati, a dicembre sarà pubblicato sul sito Ats Val Padana e dell’Università di Verona il rapporto finale integrale e solo poi si terrà la pubblica assemblea: gli autori risponderanno a osservazioni e obiezioni maturate dall’attenta e ponderata lettura che uno studio complesso richiede” siamo ora a sollecitare la attesa presentazione pubblica dei risultati dell’indagine epidemiologica Viadana 3”.

“Come preannunciato, vorremmo un incontro in presenza fisica se possibile o tramite videoconferenza con la possibilità dei soggetti portatori di interessi di poter intervenire – scrive l’associazione ambientalista – visti i dati pubblicati la vigilia di Natale, quindi più di un mese fa, sul sito ATS Val Padana estremamente preoccupanti e degni di importanti e urgenti azioni conseguenti per la prevenzione e tutela della salute della popolazione del territorio Viadanese. Nel far presente che la popolazione coinvolta nelle prime due fasi della indagine si è posta delle aspettative concrete e puntuali sui risultati di Viadana 3 e considerati gli investimenti pubblici effettuati in tale direzione e l’autorevolezza dell’Istituto Universitario Veronese che nelle prime due fasi della indagine ha consegnato uno studio di alto livello utile per la prevenzione sanitaria della popolazione pediatrica non solo Viadanese, confidiamo in una celere definizione di quanto previsto invitando gli enti in indirizzo a coinvolgere anche gli esponenti della Provincia di Mantova attualmente impegnati nel rinnovo delle AIA e le VIA postume delle aziende del pannello truciolare”.

Nella foto sopra una delle tabelle presentate dallo studio Viadana 3

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti