Cronaca
Commenta

Provincia MN, approvato il Piano Azienda Speciale Ufficio d’Ambito: c'è anche Commessaggio

Continuano inoltre le attività di vigilanza sul rispetto del Contratto di Servizio, i controlli, i monitoraggi e la validazione dei dati forniti dai Gestori come la Vigilanza sul rispetto dei tempi di attuazione degli interventi atti al superamento delle procedure di infrazione comunitaria

Approvato all’unanimità dal Consiglio Provinciale il Piano-programma dell’Azienda Speciale Ufficio d’Ambito di Mantova comprendente il Contratto di servizio, per l’anno 2021 e il bilancio pluriennale per gli anni 2021-2022-202.

L’azienda, che si occupa dell’organizzazione e attuazione del Servizio Idrico Integrato della provincia di Mantova, entro il primo trimestre del 2021 prevede di concludere l’attività istruttoria con la presentazione alla Conferenza dei Comuni e successivamente al Consiglio Provinciale della nuova predisposizione tariffaria che verrà trasmessa ad ARERA entro la metà dell’anno.

Parallelamente alla definizione delle nuove tariffe dei gestori affidatari sarà possibile adeguare le ipotesi tariffarie di raggiungimento della tariffa unica (con la convergenza tariffaria tra le zone già prevista nell’ apposito capitolo del Piano d’Ambito approvato definitivamente dal Consiglio Provinciale in data 16 aprile 2019) e proporre eventuali variazioni all’articolazione tariffaria.

Diversi anche gli interventi programmati nel corso dell’anno, alcuni in progettazione e altri in corso, tra cui:

  • Adduttrice Torricella/Sailetto e realizzazione rete di distribuzione di Torricella e Sailetto
  • Acquedotto di Commessaggio comprese frazioni di Ca’ de Cessi e Commessaggio inferiore
  • Condotta adduttrice e Gazoldo-Rodigo
  • Lavori di adeguamento sfioro Castiglione delle Stiviere ai fini della mitigazione dell’impatto in località Casino Pernestano
  • Rete distribuzione Gazoldo degli Ippoliti – lotto 2
  • Estensione rete distribuzione Goito – lotto 2

Continuano inoltre le attività di vigilanza sul rispetto del Contratto di Servizio, i controlli, i monitoraggi e la validazione dei dati forniti dai Gestori come la Vigilanza sul rispetto dei tempi di attuazione degli interventi atti al superamento delle procedure di infrazione comunitaria in materia di agglomerati e depurazione, definizione degli agglomerati.

L’ufficio proseguirà nel dare attuazione alle indicazioni emerse dal Gruppo di lavoro in materia di problematiche derivanti dalla concentrazione del parametro arsenico nelle acque emunte, istituito tra Provincia, Prefettura, Comuni, ASL, gestori ed Ufficio d’Ambito.

Nel particolare provvederà a verificare l’emissione delle ordinanze sindacali per le zone servite e per le zone non servite da pubblico acquedotto, verificandone l’attuazione in base all’incremento di utenza registrato dai gestori e monitorando l’attivazione del servizio sostitutivo all’utenza.

Per quanto riguarda la vigilanza e il controllo in materia di scarichi di reflui industriali in pubblica fognatura ed in ambiente l’anno scorso al 31 ottobre erano già stati eseguiti 24 controlli sui 28 previsti di cui 4 su segnalazione. Si prevede nel 2021 di proseguire l’attività di vigilanza mediante il coordinamento per l’esecuzione degli ulteriori controlli, prevedendo un numero di verifiche non inferiore a quelle dell’annualità precedente.

Via libera dal Consiglio provinciale anche al bilancio di previsione 2021.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti