Cronaca
Commenta

Domus Pasotelli, c'è l'ok per la stanza degli abbracci 'sui generis': ecco come funziona

Un po’ diversa da quella canonica, ma che consente comunque finalmente un contatto visivo e uditivo, come spiega il direttore Antonino Pettina, che precisa come le due stanze - quella che ospita l’anziano e quella che ospita il suo parente - abbiano accessi separati e siano divise da porte con vetri spessi. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

BOZZOLO – L’ATS Valpadana ha detto sì e ora anche la RSA Domus Pasotelli di Bozzolo ha la sua stanza degli abbracci. Un po’ diversa da quella canonica, ma che consente comunque finalmente un contatto visivo e uditivo, come spiega il direttore Antonino Pettina, che precisa come le due stanze – quella che ospita l’anziano e quella che ospita il suo parente – abbiano accessi separati e siano divise da porte con vetri spessi, senza dimenticare l’interfono che viene disinfettato dopo ogni utilizzo. Per utilizzare la stanza è necessaria la prenotazione.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti