Cultura
Commenta

Sabbioneta, 430 anni fa moriva Vespasiano Gonzaga: questa sera alle 21 videoconferenza

L’iniziativa è a cura dell’associazione ‘Sapori Arte Cultura’ e vedrà come relatore il prof Francesco Osini, che ripercorrerà la vita e l’epilogo dell’illuminato fondatore della Città Ideale. Il Duca, consapevole dell’avvicinarsi della fine, il 25 febbraio 1591 dettò al notaio Francesco Calletti  le sue ultime volontà, nominando erede la figlia Isabella

SABBIONETA – All’alba del 27 febbraio 1591, dopo alcuni mesi di infermità, moriva Sua Altezza Serenissima Vespasiano I Gonzaga, Duca di Sabbioneta, Marchese di Ostiano, Conte di Rodigo, Signore di Bozzolo, Commessaggio e Rivarolo Mantovano, Cavaliere dell’Ordine del Toson D’Oro.

Quattrocentotrenta anni dopo, l’anniversario della scomparsa sarà ricordato, in linea con i tempi del covid e quindi in video conferenza, venerdi 26 febbraio alle ore 21,00.

L’iniziativa è a cura dell’associazione ‘Sapori Arte Cultura’ e vedrà come relatore il prof Francesco Osini, che ripercorrerà la vita e l’epilogo dell’illuminato fondatore della Città Ideale. Il Duca, consapevole dell’avvicinarsi della fine, il 25 febbraio 1591 dettò al notaio Francesco Calletti  le sue ultime volontà, nominando erede la figlia Isabella.

Nel testamento che inizia con la consapevolezza che si trasforma in monito che ‘è cosa da prudente aver sempre rivolto il pensiero all’evento della morte’, ricordò molte altre persone, anche di umili origini.

Un documento storico di grande importanza, perché descrive uno spaccato del tempo e tramanda nomi e condizioni di persone. Il Gonzaga mori a 59 anni. La sepoltura, ‘con l’abito ducale’ avvenne il 4 marzo 1591 nella chiesa dell’Incoronata ed ‘il cordoglio fu generale e la popolazione rese al duca i dovuti onori e la dimostrazione di un dolore profondamente sentito e sofferto’.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti