Cronaca
Commenta

Covid, le indicazioni del Cts per modificare il Dpcm: in zona rossa restrizioni massime

Una misura che sembra ormai inevitabile, a fronte di un continuo incremento dei contagi e di una diffusione sempre più ampia della variante inglese.

Rafforzare le misure restrittive nelle fasce gialle, imporre chiusure nel fine settimana come avvenuto durante le vacanze di Natale, nelle zone rosse istituite per fermare le varianti imporre il massimo delle restrizioni per limitare al massimo gli spostamenti delle persone nelle aree di maggiore contagio e favorire il contact tracing: queste le indicazioni che il Cts ha trasmesso al governo per modificare il Dpcm in vigore.

Una misura che sembra ormai inevitabile, a fronte di un continuo incremento dei contagi e di una diffusione sempre più ampia della variante inglese.

Dunque la Lombardia potrebbe andare verso una chiusura totale, considerando che potrebbe essere vicina al passaggio in zona rossa: l’incidenza del virus, nella giornata di ieri, è arrivata a 308 contagi per 100 mila abitanti, quando il limite previsto dal nuovo Dpcm per far scattare la zona rossa è 250.

Anche il bollettino dei ricoveri è preoccupante: il tetto dei 600 posti occupati nelle Terapie intensive è vicino infatti al superamento, considerando che nella giornata dell’8 marzo erano 597 con un incremento di 24 posti in più rispetto al giorno prima.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti