Politica
Commenta

Nuovo bando della Regione per giovani agricoltori In palio 1,5 milioni di euro

“Continuiamo a investire – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia – per il ricambio generazionale nella prima regione agricola d’Italia".

Sono 45, ad oggi, le aziende agricole  della provincia di Cremona avviate da imprenditori under 40 dal 2014 ad oggi con il contributo regionale: 900mila euro i contributi stanziati, quota parte dei 29milioni 180mila euro erogati in tutta la Regione.

Il prossimo 17 marzo partirà il nuovo bando della Regione Lombardia dedicato proprio agli under 40 che vogliono avviare una azienda agricola. Sono a disposizione, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, 1,5 milioni di euro. Il decreto è stato pubblicato lunedì mattina sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia.

“Continuiamo a investire – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia – per il ricambio generazionale nella prima regione agricola d’Italia. L’agricoltura del futuro ha bisogno di nuove idee, di nuovi metodi di trasformazione delle materie prime e di strumenti innovativi. Con l’attuale Programma di sviluppo rurale abbiamo già dato 29 milioni di euro a 1.141 ragazze e ragazzi Lombardi che hanno scelto il settore primario per avviare una attività o subentrare a nonni o genitori”.

“Coniugare la sostenibilità ambientale a quella economica delle imprese – ha aggiunto l’assessore – è la sfida del futuro per l’agricoltura. Avere migliaia di giovani che scelgono questo settore e intendono affrontare questa evoluzione green certifica una sensibilità crescente e una corretta visione dell’agricoltura come principale attività ambientale dell’uomo. Per questo la Regione ha deciso di raddoppiare i premi di insediamento: passano da 20.000 a 40.000 euro per le aziende di pianura e da 30.000 a 50.000 euro per quelle di montagna”.

“Questi 1,5 milioni – ha concluso l’assessore Rolfi – saranno poi integrati con le risorse del Regolamento di transizione non appena arriverà il via libera dalla Commissione Europea. I giovani vedono questo settore come attrattivo anche a livello economico. Del resto, la Lombardia è prima in Italia sia per produzione agricola, con 7.7 miliardi di euro su 57 miliardi totali a livello nazionale, che per valore della trasformazione con 3.6 miliardi di euro sui 31 italiani”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti