Sport
Commenta

Rugby Viadana, fiato sospeso per Ramiro Finco: ma dal "Gemelli" di Roma arrivano buoni segnali

"La sua famiglia in Argentina è stata informata e arriverà presto in Italia. Lo staff medico del Rugby Viadana 1970 è costantemente informato sulle sue condizioni. Un grande ringraziamento ai nostri amici della S.S. Lazio 1927 che ci sono stati vicini".

VIADANA – Arrivano notizie confortanti da Roma per quanto riguarda le condizioni di Ramiro Finco, giocatore del Rugby Viadana: “Il nostro giocatore e amico Ramiro Finco – comunica il club giallonero – ha avuto un malore a gioco fermo durante il primo tempo della partita con la Lazio ieri pomeriggio. E’ stato subito soccorso dallo Staff medico del Rugby Viadana 1970 e della S.S. Lazio 1927. Le condizioni sono parse serie e hanno richiesto il trasferimento in ospedale al Policlinico Gemelli di Roma dove è stato prontamente sottoposto alle cure del caso ed ad indagine TC. Il malore non sembra avere avuto un origine traumatica”.

“Una valutazione neurologica precoce – spiega il club – ha dimostrato buoni segni di risposta del nostro Ramiro e dopo l’intervento è stato ricoverato in Terapia intensiva. Attualmente le sue condizioni sono stabili, la nottata è trascorsa per il meglio e oggi pomeriggio è prevista una nuova rivalutazione di cui daremo conto con bollettini regolari sul nostro sito. Ramiro è costantemente seguito dai medici del Gemelli a cui va il nostro grande ringraziamento per le pronte cure di ottima qualità che hanno offerto”.

“La sua famiglia in Argentina è stata informata e arriverà presto in Italia. Lo staff medico del Rugby Viadana 1970 è costantemente informato sulle sue condizioni. Un grande ringraziamento ai nostri amici della S.S. Lazio 1927 che ci sono stati vicini e ci hanno dato tutto il loro supporto per seguire al meglio Ramiro” conclude la società viadanese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti