Cronaca
Commenta

Nuovi punti luce, a Casalmaggiore si va avanti Bongiovanni spiega il piano

L’argine sarà dunque illuminato, un traguardo significativo dopo le polemiche dei mesi scorsi legate alla scelta dei lampioni, considerati esteticamente poco consoni alla bellezza del luogo. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – Procede spedita a Casalmaggiore la riqualificazione dei punti luce, 2.800 in totale, dopo l’accordo che si avvia a compiere ormai due anni tra il comune di Casalmaggiore e il A2A-Tea Rete Luce, che hanno proposto ad aprile 2019 il project financing al comune casalese.

Una riqualificazione totale, di città e frazioni, che procede senza grossi problemi, come detto, anche se alcuni cittadini attenti hanno fatto alcune segnalazioni. A queste risponde il sindaco casalese Filippo Bongiovanni. “Sui singoli punti luce ancora non cambiati, vanno risolte alcune questioni con Enel ma sappiamo quale è la situazione ed è tutto sotto controllo. Non si tratta di dimenticanze”.

Si lavora inoltre per risolvere problematiche dei quadri e delle interferenze tra linee e per creare nuovi punti luce. A tal proposito sono già partite le prime operazioni di scavo, che andranno avanti fino a giugno. Le più visibili sono quelle lungo l’argine maestro, per quelli che in gergo si chiamano estendimenti dell’illuminazione pubblica.

L’argine sarà dunque illuminato, un traguardo significativo dopo le polemiche dei mesi scorsi legate alla scelta dei lampioni, considerati esteticamente poco consoni alla bellezza del luogo, mentre ulteriori lavori di scavo, per nuovi punti luce, riguardano il tratto della ciclabile, anch’essa nuova nel tratto di completamento, di Vicomoscano.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti