Cronaca
Commenta

Fontana: "Lombardia rossa per
tutta la settimana di Pasqua"

La Lombardia continuerà a essere zona rossa ancora per un po’. Lo ha confermato il presidente della Regione Attilio Fontana, in un’intervista diffusa da Lombardia Notizie.

La Lombardia continuerà a essere zona rossa ancora per un po’. Lo ha confermato il presidente della Regione Attilio Fontana, in un’intervista diffusa da Lombardia Notizie.

“Venerdì potremo fare il punto della situazione. Certi dati stanno migliorando, come l’Rt che si è abbassato in maniera considerevole, ma abbiamo ancora valutazioni negative legate a occupazione di ospedali e terapie intensive. Fino a venerdì sicuramente lo saremo e penso che lo saremo per tutta la settimana di Pasqua. Mi auguro che finito il periodo delle vacanze pasquali si possa ricominciare a respirare”, conclude.

Fontana ha spiegato che con il portale di Poste sarà possibile iniziare a prenotarsi “nei primi giorni di aprile” e che “la quantità di vaccini necessari per fare la campagna di massa dovrebbero arrivare intorno al 13-14 aprile e quindi a partire da quella data potremo cominciare”. Al momento, ha aggiunto, “abbiamo utilizzato tutti i vaccini che avevamo a disposizione, per quanto riguarda Pfizer”.

Per quanto riguarda poi gli over 80, il presidente della Regione ha spiegato che in Lombardia una collaborazione con i sindaci permetterà di rendere pubblici agli elenchi degli anziani già vaccinati e quindi di andare a “scovare” più facilmente chi non è stato ancora vaccinato. “La collaborazione con Anci non potrà che darci un aiuto”, ha detto il presidente della Lombardia, Attilio Fontana.

“Oggi è l’ultimo giorno di invio degli sms per gli over 80, poi si cercherà di avvicinare chi non ha aderito al portale”. Gli anziani “invisibili” “sono circa 70mila, verranno contattati da Ats e con gli elenchi anche grazie ai sindaci, prossimamente. Tutti quanti saranno vaccinati, ma bisognerà capire se sono contrari o se non sono riusciti ad aderire”, ha concluso Fontana.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti