Cronaca
Commenta

Trasporti Pesanti, Cardesi:
"Manifestare è un autogol"

"I lavoratori della ditta Trasporti Pesanti manderebbero i loro figli in una scuola materna ubicata in prossimità di un deposito di rifiuti tossici? Forse questi lavoratori, e il loro datore di lavoro, dovrebbero interrogarsi sulla possibilità che la manifestazione da loro organizzata non si riveli un clamoroso autogoal". 

PIADENA DRIZZONA – “Con tutto il doveroso rispetto per i lavoratori, a Piadena Drizzona si sta creando una situazione surreale. Sabato 3 aprile manifesteranno in difesa del proprio posto di lavoro, contro le decisioni dell’Amministrazione Comunale, i dipendenti della ditta privata Trasporti Pesanti S.r.l. A giudicare dalle firme raccolte per richiedere il permesso di manifestazione, nessuno dei richiedenti risulta risiedere nel nostro comune o negli immediati dintorni. Sarebbe come se degli agricoltori californiani manifestassero a Piadena Drizzona perché non vengono usati gli OGM della ditta Monsanto. Incredibile!”.

A dirlo è Enrico Cardesi, presidente del Comitato contro il progetto di stoccaggio rifiuti in zona stazione ferroviaria a Piadena Drizzona. “Contro un abuso edilizio che si protrae da qualche anno, mai sanato, e contro la progettata realizzazione nei pressi della stazione di un deposito del quale è stata sottaciuta la destinazione d’uso, finalizzata allo stoccaggio di rifiuti tossici e pericolosi, come dovrebbe reagire una comunità e come dovrebbe comportarsi un sindaco? I lavoratori della ditta Trasporti Pesanti manderebbero i loro figli in una scuola materna ubicata in prossimità di un deposito di rifiuti tossici? Forse questi lavoratori, e il loro datore di lavoro, dovrebbero interrogarsi sulla possibilità che la manifestazione da loro organizzata non si riveli un clamoroso autogoal”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti