Arte
Commenta

Venere. Natura, Ombra, Bellezza
Domani importante webinar

Il convegno internazionale di studi “Venere. Natura Ombra Bellezza” è organizzato da Fondazione Palazzo Te e Museo Civico di Palazzo Te, promosso dal Comune di Mantova con il patrocinio del MiC, con il contributo di Fondazione Banca Agricola Mantovana e con il supporto di Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani e di iGuzzini

Venerdì 16 aprile 2021, dalle ore 9.30 alle 17.00, si terrà in streaming il convegno internazionale di studi “Venere. Natura Ombra Bellezza” a cura di Claudia Cieri Via, organizzato da Fondazione Palazzo Te nell’ambito del programma annuale di mostre e manifestazioni dedicate al mito di Venere.

La giornata di studi affronta i diversi aspetti della divinità archetipica, dall’antichità alla modernità, dalle origini classiche del mito alle sopravvivenze nella cultura dell’era moderna, come nella pittura europea tra Cinque e Seicento o nella coeva letteratura mitografica e poetica.
Durante il webinar gratuito – previa iscrizione su LINK – studiosi provenienti da atenei di tutta Europa intervengono sulla figura di Venere, da un lato legata a un immaginario che evoca la natura, l’amore, la bellezza, la leggerezza, la nudità ideale delle sculture antiche ed anche della nuda Veritas, dall’altro espressione di desiderio, carnalità ed erotismo anche nei risvolti oscuri.

La giornata di studi si apre alle 9.30 con l’introduzione di Stefano Baia Curioni, direttore della Fondazione Palazzo Te, e Claudia Cieri Via, curatrice del convegno e del programma espositivo di Palazzo Te.

Prosegue alle 10.00 con la prima sessione del mattino, moderata da Andrea Torre, nella quale intervengono Roberto Nicolai (Sapienza Università di Roma) con un contributo sugli archetipi omerici dell’immagine di Afrodite/Venere, Claudia Cieri Via (Sapienza Università di Roma) sul tema della sopravvivenza di Venere dell’antico nell’età moderna e Giuseppe Capriotti (Università di Macerata) sulle immagini della dea dell’amore nelle volgarizzazioni illustrate delle Metamorfosi di Ovidio.

I lavori continuano alle ore 12.00 moderati da Francesca Cappelletti con gli interventi di Philippe Morel (Université Paris I Panthéon-Sorbonne) su Venere e Bacco come esaltazione della voluptas nella pittura europea tra Cinque e Seicento e Massimiliano Simone (EPHE – Université Paris 8) su La camaleontica Venere «presa al laccio». Peccatrice vs mondana; metamorfica vs allegorica.

La sessione pomeridiana moderata da Christina Strunck inizia alle 14.30 e prevede i contributi: Venere nella letteratura del Seicento di Emilio Russo (Sapienza Università di Roma); I Camerini delle Belle di Francesca Cappelletti (Direttrice Galleria Borghese Roma); L’arazzo di Giulio Romano con ‘Venere e puttini’ dalle collezioni dei Gonzaga di Stefano L’Occaso (Direttore Palazzo Ducale Mantova).

Il webinar si conclude con il dibattito, in programma dalle ore 16.00 alle 17.00, coordinato da Stefano Baia Curioni, Francesca Cappelletti, Claudia Cieri Via, Christina Strunck, Andrea Torre.

Il convegno internazionale di studi “Venere. Natura Ombra Bellezza” è organizzato da Fondazione Palazzo Te e Museo Civico di Palazzo Te, promosso dal Comune di Mantova con il patrocinio del MiC, con il contributo di Fondazione Banca Agricola Mantovana e con il supporto di Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani e di iGuzzini.

PROGRAMMA

9.30 Introduzione
Stefano Baia Curioni – Direttore Fondazione Palazzo Te
Claudia Cieri Via – Sapienza Università di Roma

Chair: Andrea Torre

10.00 Roberto Nicolai – Sapienza Università di Roma
Gli archetipi omerici dell’immagine di Afrodite/Venere

10.30 Claudia Cieri Via – Sapienza Università di Roma
“Una donzella non con uman volto/ Da’ zefiri lascivi spinta a proda”. Venere e la sopravvivenza dell’antico nell’età moderna

11.00 Giuseppe Capriotti – Università di Macerata
“Di Venere la face è tanto ardente”. Immagini della dea dell’amore nelle volgarizzazioni illustrate delle Metamorfosi di Ovidio

11.30 – 12.00 Pausa

Chair: Francesca Cappelletti

12.00 Philippe Morel – Université Paris I Panthéon-Sorbonne
Venere e Bacco come esaltazione della voluptas nella pittura europea tra Cinque e Seicento

12.30 Massimiliano Simone (EPHE – Université Paris 8) 
La camaleontica Venere «presa al laccio». Peccatrice vs mondana; metamorfica vs allegorica.

Pausa 13.00 – 14.30

Chair: Christina Strunck

14.30 Emilio Russo – Sapienza Università di Roma
Venere nella letteratura del Seicento

15.00 Francesca Cappelletti – Direttrice Galleria Borghese Roma
I Camerini delle Belle

15.30 Stefano L’Occaso – Direttore Palazzo Ducale Mantova
L’arazzo di Giulio Romano con ‘Venere e puttini’ dalle collezioni dei Gonzaga

16.00 – 17.00 Dibattito coordinato da Stefano Baia Curioni, Francesca Cappelletti, Claudia Cieri Via, Christina Strunck, Andrea Torre

© Riproduzione riservata
Commenti