Solidarietà
Commenta

Torre, fermi con la locomotrice
guasta: li aiutano i residenti

Già, ma come si è accorta la donna di tutto questo? In stazione a Torre si trova una colonia felina e la donna è solita dar da mangiare ai gatti ogni giorno. Lunedì però si è accorta della presenza dei due macchinisti che erano in difficoltà e si è mossa per portare loro aiuto. ASCOLTA L'AUDIO

Sono rimasti bloccati sopra la locomotrice, mezzo che solitamente serve per trainare i treni merci. E così facendo, per quasi sei ore, dalle ore 10.45 alle 16.05 di lunedì scorso, hanno tenuto bloccato il passaggio a livello di Torre dè Picenardi. Ma, anziché imprecare come spesso accade in questi casi, alcuni residenti della zona della stazione torrigiana si sono presi a cuore la loro situazione e li hanno aiutati.

L’episodio è venuto alla luce nelle scorse ore quando sul cellulare del sindaco di Torre Mario Bazzani è giunto un messaggio vocale da parte dei due macchinisti protagonisti della sfortunata disavventura, che hanno ringraziato una signora sulla quarantina e, al contempo, altri cittadini per l’aiuto prestato. Non essendovi alcun bar in quella zona, infatti, i due uomini sono riusciti a pranzare perché la signora citata ha organizzato da sorta di piccola gara di solidarietà tra i residenti, portando poi ai lavoratori un po’ d’acqua, focacce e formaggi.

Già, ma come si è accorta la donna di tutto questo? In stazione a Torre si trova una colonia felina e la donna è solita dar da mangiare ai gatti ogni giorno. Lunedì però si è accorta della presenza dei due macchinisti che erano in difficoltà e, dopo avere parlato con loro, si è mossa per portare aiuto. Una bella storia di solidarietà umana, ricompensata – una volta che la locomotrice è stata riparata – dal messaggio vocale che, dopo qualche passaggio, è finito giovedì sul cellulare del sindaco.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti