Cronaca
Commenta

Casalmaggiore, ANPI e Rive Gauche,
gesto simbolico per il 25 aprile

I militanti di ANPI e Rive Gauche hanno voluto compiere un gesto semplice ma di grande significato simbolico per onorare la Liberazione dalla tirannia nazifascista

Niente festa quest’anno. Ed è il secondo consecutivo. Certo, la causa è la pandemia e l’esigenza di preservare la salute, soprattutto quella dei più anziani. ANPI Casalmaggiore e Rive Gauche hanno però voluto compiere un gesto simbolico a ricordo della Festa.

“Tra gli appuntamenti che ormai erano divenuti tradizionali del 25 aprile – ci spiegano – a Casalmaggiore c’era il Pranzo Resistente che l’ANPI e il Circolo Rive Gauche da anni organizzavano presso il Centro Sociale Primavera  con il prezioso aiuto dei soci del centro, unendo al momento conviviale, riflessioni e commemorazioni della Resistenza e dei suoi protagonisti locali. Immancabile la poesia del nostro partigiano Aurelio Magni letta dal presidente dell’Anpi Giancarlo Roseghini. Purtroppo la situazione pandemica impedirà quest’anno lo svolgimento di questa bella iniziativa, come l’ha impedita l’anno scorso. Tuttavia i militanti di ANPI e Rive Gauche hanno voluto compiere un gesto semplice ma di grande significato simbolico per onorare la Liberazione dalla tirannia nazifascista recandosi , nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid, presso il Monumento alla Resistenza di via Favagrossa per ricordare tutti coloro che hanno lottato e dato la vita per costruire una nazione libera, solidale e antifascista. Viva la Resistenza, Viva il 25 aprile, Viva la liberazione”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti