Cronaca
Commenta

Vicobellignano, si è spento
Marino Masini, il postino dell'AVIS

Marino Masini era un volontario AVIS. Era lì che - sino a che la salute lo ha accompagnato - passava la maggior parte del suo tempo. Era il postino dei Volontari del sangue

Non ha avuto neppure il tempo di tornare in qualche festa. A seguire l’orchestra di Tenca e a ballare il liscio. Lo aveva appreso in tarda età, insieme all’amore di una vita, la sua Cleziana, dopo che era andato in pensione. Si è spento a 69 anni, dopo la recrudescenza di una breve quanto implacabile malattia, Marino Masini. Aveva 69 anni. Carattere gioviale e scherzoso con tutti, era nato a Roncadello e poi, dopo qualche anno vissuto a Casalmaggiore, era andato a vivere a Vicobellignano, il paese della moglie. Sino alla pensione aveva duramente lavorato alle fonderie Mazza di San Polo.

Marino Masini era un volontario AVIS. Era lì che – sino a che la salute lo ha accompagnato – passava la maggior parte del suo tempo. Era il postino dei Volontari del sangue, uomo di fatica che non diceva mai no quando c’era da lavorare. Era facile incontrarlo in sella alla sua bicicletta e lui era sempre pronto a femarsi con chiunque lo conoscesse. Una battuta, due parole e poi via, per un’altra consegna.

Marino, oltre all’amata moglie Cleziana, lascia i figli Stefania e Andrea con Anna, gli amatissimi nipoti Thomas e Marco e tutti gli amici. I funerali si terranno a Vicobellignano domenica 2 maggio alle ore 15, partendo dall’abitazione di via Don Grossi 29 sino alla chiesa parrocchiale. Dopo il rito la salma verrà cremata. A curare le pratiche per il rito funebre l’impresa Roffia di Casalmaggiore.

I familiari ringraziano il dottor Angelo Vezzosi e i medici e il personale del reparto di pneumologia e chirurgia toracica dell’Ospedale Maggiore di Parma per le cure prestate.

Chi volesse ricordarlo con un’offerta, lo può fare devolvendola all’AVIS di Casalmaggiore. La sua AVIS, quella che ora lo piange, insieme ai familiari e agli amici.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti