Cultura
Commenta

Sabbioneta apre MantovArchitettura:
"Qui tutto è genio di Vespasiano"

Ferruccio Resta, rettore del Politecnico, introdotto dal prorettore Federico Bucci e presente assieme ai docenti Donatella Sciuto, Emilio Froldi e Graziano Dragoni, ha ricordato come questa inaugurazione sia anche un segnale di speranza dopo i mesi del Covid. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Da sempre oggetto di studio da parte di architetti, ingegneri e storici, Sabbioneta stavolta s’è tolta la soddisfazione di essere luogo ospitante dell’evento inaugurale di una delle più prestigiose kermesse legate all’architettura, ossia MantovArchitettura, giunta in questo 2021 all’ottava edizione.

Un modo per radicare anche sul territorio un’idea partita dal Politecnico di Milano, che ha un proprio braccio operativo nell’Università di Mantova. Tanti gli studenti a Sabbioneta e Mantova, intenti a scrutare e scoprire come le architetture parlino di storia, come ha spiegato il sindaco Marco Pasquali.

Intervenuto anche al Final Workshop della Cattedra Unesco del Politecnico di Milano che vede un centinaio di studenti preparatissimi alle prese con il caso studio del sito Mantova e Sabbioneta, con focus particolare su Sabbioneta e su Piazza d’Armi, Pasquali ha parlato di un’edizione planetaria, con appuntamenti di livello mondiale fino a giugno.

Ferruccio Resta, rettore del Politecnico, introdotto dal prorettore Federico Bucci e presente assieme ai docenti Donatella Sciuto, Emilio Froldi e Graziano Dragoni, ha ricordato come questa inaugurazione sia anche un segnale di speranza dopo i mesi del Covid. A chiudere l’inaugurazione uno spettacolo della compagnia Teatro Magro di Mantova

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti