Cultura
Commenta

Scoprire Sabbioneta: dopo
il Covid ripartono le conferenze

Il 18 maggio si è tenuto il primo incontro tenuto da Giovanni Sartori, storico dell’arte e studioso di Sabbioneta con un intervento sulla storia della città patrimonio dell’UNESCO e del suo fondatore Vespasiano Gonzaga. Seguiranno gli interventi di Emanuele Colorni, presidente della Comunità Ebraica di Mantova e di don Samuele Riva, arciprete di Sabbioneta.

Riparte il turismo a Sabbioneta dopo il lungo blocco dovuto alle chiusure del Governo. Il Comune di Sabbioneta e l’Associazione Pro Loco hanno organizzato un ciclo di conferenze rivolto alle guide per la ripresa delle visite nella città ducale. Il 18 maggio si è tenuto il primo incontro tenuto da Giovanni Sartori, storico dell’arte e studioso di Sabbioneta con un intervento sulla storia della città patrimonio dell’UNESCO e del suo fondatore Vespasiano Gonzaga.

La conferenza si è tenuta nell’Aula Magna di Palazzo Forti e ha carpito l’attenzione delle guide che da anni esercitano nel territorio mantovano. Al termine dell’incontro, in cui sono state rese note molte informazioni frutto di ricerche condotte negli ultimi tre anni, Sartori ha risposto a molte domande delle colleghe guide esortando tra le altre cose ad abbandonare la leggenda romantica e del tutto artefatta di Vespasiano uccisore della prima moglie Diana Cardona Gonzaga e del figlio Luigi, partendo con notizie veritiere e nuove acquisizioni dovute alle ricerche in archivio. Seguiranno gli interventi di Emanuele Colorni, presidente della Comunità Ebraica di Mantova e di don Samuele Riva, arciprete di Sabbioneta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti