Sport
Commenta

Primo Trofeo Bergamonti:
e torna in pista la Aermacchi 408

La Aermacchi 408 è di proprietà di Emilio Castelli, ed è la moto con la quale Bergamonti arrivò terzo al Campionato del Mondo 1970 e poi passare alla MV Agusta. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Per la prima volta arriva a Cremona, per la precisione a San Martino del Lago, il Trofeo Motoestate, evento motociclistico tra i più apprezzati nel Nord Italia che ha vissuto la sua prima tappa a Varano dè Melegari, nel parmense. Stavolta tocca al Cremona Circuit e la seconda tappa della manifestazione non può che essere dedicata ad Angelo Bergamonti, del quale ricorrono proprio nel 2021 i cinquant’anni dalla morte in pista durante la Temporada Romagnola di Riccione, sopraggiunta il 4 aprile 1971.

Organizzato da Filippo Delmonte sotto la direzione del Cremona Circuit, il primo trofeo “Angelo Bergamonti” consente la partecipazione a Moto 3 (o 125) e poi a vare cilindrate, salendo fino alla 600, 600 aperta, 1000 e 1000 Stock, tutte guidate da piloti licenziati FMI.

Le prove sono partite venerdì e, come si conviene ai grandi eventi, la pista casalasca sarà fulcro nevralgico del Trofeo Motoestate per l’intero weekend. Ed è proprio qui, nella giornata di domenica per la precisione, che verrà vissuto un evento clou alla presenza di una rappresentanza del Motoclub Bergamonti con sede a Gussola e dei famigliari del pilota gussolese.

Attorno alle ore 13, infatti, poco prima del via alle gare vi sarà una parata durante la quale gireranno in pista – peraltro sul circuito rimesso a nuovo dopo i lavori di fine inverno e inizio primavera – alcune moto d’epoca. Una di questa ha una storica particolarissima, quasi leggendaria: si tratta infatti della Aermacchi, penultima moto di Angelo prima della MV Agusta, rimessa a punto in una officina del varesotto e pronta a tornare in pista a mezzo secolo dall’ultima volta, da quando cioè la guidò Bergamonti.

La Aermacchi 408 è di proprietà di Emilio Castelli, ed è la moto con la quale Bergamonti arrivò terzo al Campionato del Mondo 1970 e poi passare alla MV Agusta. Prima della prima griglia pomeridiana della seconda prova del Trofeo Motoestate si terrà la parata con la Aermacchi e altre moto da GP usate da Bergamonti.

Ma la grande soddisfazione sarà anche per i soci del Motoclub, che alle 12.45 di domenica si troveranno in piazza Comaschi a Gussola, per arrivare poco dopo le 13 a San Martino del Lago: qui, al circuito, si terranno tre giri di parata con gli stessi soci del Motoclub coinvolti, successivamente spazio alla gara vera e propria. Un evento nell’evento, per fondere insieme storia e attualità, sempre nel segno dei motori. E ovviamente nel ricordo di Angelo.

Giovanni Gardani

 

© Riproduzione riservata
Commenti