Chiesa
Commenta

Don Martinengo collaboratore a Bozzolo:
quanti movimenti nell'Oglio Po

Sono tanti tuttavia i movimenti nelle parrocchie del comprensorio Oglio Po: ecco di seguito i nomi dei sacerdoti che arrivano, che vanno o che hanno iniziato la loro carriera nella nostra zona.

Nella foto don Mario Martinengo

Una rivoluzione “napolionica”. Così l’ha definita don Luigi Pisani, parroco di Bozzolo, parafrasando leggermente il cognome di Mons. Antonio Napolioni, il vescovo di Cremona. “Nei mesi scorsi sua Eminenza ha deciso di apportare notevoli interventi tra il personale ecclesiastico. Anche se le modifiche riguardano principalmente la zona bergamasca una frangia coinvolge anche il nostro territorio. Tra poco il collaboratore don Bruno Grassi ritornerà qui a Bozzolo ma rimarrà solo sino ad agosto, perché poi assumerà il ruolo di parroco assieme ad un altro sacerdote (don Angelo Ruffini, ndr) a Dosolo, dove sono stato io all’inizio della mia vocazione. Qui da noi arriverà don Mario Martinengo, che molti conoscono, essendo stato anche a parroco a San Leonardo a Casalmaggiore”. Un annuncio che don Luigi ha comunicato domenica mattina  al termine della Messa durante i consueti avvisi a fine celebrazione.

Sono tanti tuttavia i movimenti nelle parrocchie del comprensorio Oglio Po: ecco di seguito i nomi dei sacerdoti che arrivano, che vanno o che hanno iniziato la loro carriera nella nostra zona.

Don Paolo Arienti parroco di Sant’Ambrogio vescovo in Cremona e moderatore dell’erigenda Unità Pastorale “Don Primo Mazzolari”, formata dalle parrocchie Sant’Ambrogio Vescovo in città, Santa Maria Nascente in Migliaro, Santa Maria Annunciata in Boschetto e Santi Nazaro e Celso in San Giuseppe al Cambonino.
Don Paolo Arienti, originario di Piadena, classe 1972, è stato ordinato il 19 giugno 1999. Ha iniziato il proprio ministero a Cremona come vicario presso la parrocchia di S. Abbondio. Nel 2002 si è trasferito a Roma, dove ha conseguito la licenza in Teologia dogmatica. Ha ricoperto l’incarico di segretario dell’Ufficio evangelizzazione e catechesi dal 2004 al 2011 e nello stesso periodo è stato vicario presso la parrocchia di Cristo Re in Cremona.
Dal 2011 ricopriva l’incarico di responsabile dell’Ufficio per la Pastorale Giovanile, presidente della Federazione Oratori Cremonesi, dell’Associazione Noi Cremona, oltre che di consulente ecclesiastico del CSI.
Dal 2012 al 2018 è stato parroco in solido di Binanuova, Ca’ de Stefani, Gabbioneta e Vescovato, e dal 2014 anche di Pescarolo e Pieve Terzagni.
Dal 2000 è docente presso il seminario vescovile e dal 2008 presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Sant’Agostino di Crema. Dal 2017, inoltre, era coordinatore dell’area pastorale “In ascolto dei giovani”.

Don Stefano Zoppi parroco di San Lorenzo martire in Misano di Gera d’Adda.
Don Stefano Zoppi è nato a Cremona nel 1971, originario della parrocchia di Ss. Clemente e Imerio, è stato ordinato il 21 giugno 1977. È stato vicario parrocchiale ad Antegnate dal 1997 al 2002 e delle parrocchie di Soncino e di quella di Isengo dal 2002 al 2009. Era parroco di Cavallara e Villastrada dal 2009 e di Correggioverde e Dosolo dal 2017.

Don Angelo Maffioletti parroco di San Michele arcangelo in Antegnate.
Don Angelo Maffioletti, originario di Arzago d’Adda, classe 1974, è stato ordinato il 17 giugno 2006. Ha iniziato il proprio ministero come vicario parrocchiale a Mozzanica. Nel 2010 ha perfezionato gli studi teologici a Roma conseguendo la licenza in Mariologia. Dal 2011 al 2014 è stato vicario parrocchiale a Cremona presso la parrocchia S. Michele Vetere. Dal 2014 era parroco di San Matteo delle Chiaviche e Sabbioni di S. Matteo.

Don Angelo Ruffini parroco in solido e moderatore dei Santi Gervasio e Protasio martiri in Dosolo, San Matteo apostolo in San Matteo delle Chiaviche, Sant’Agata in Villastrada, Santo Stefano in Cavallara, Nostra Signora di Lourdes e San Ludovico in Sabbioni di San Matteo, Santa Maria Assunta in Correggioverde.
Don Angelo Ruffini è nato a Calvatone nel 1964 ed è stato ordinato il 18 giugno 1994. È stato vicario a San Bassano (1994-1999) e Castelleone (1999-2004). Nel 2004 è stato nominato parroco di Drizzona e Voltido; diventando nel 2005 parroco in solido presso le parrocchie di San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio e Voltido. Dal 2006 al 2011 è stato parroco in solido di Casteldidone e San Lorenzo Aroldo. Dal 2011 era parroco a San Bassano e Santa Maria dei Sabbioni, e dal 2019 anche di Cornaleto, Formigara, Gombito e San Latino.

Don Bruno Grassi parroco in solido dei Santi Gervasio e Protasio martiri in Dosolo, San Matteo apostolo in San Matteo delle Chiaviche, Sant’Agata in Villastrada, Santo Stefano in Cavallara, Nostra Signora di Lourdes e San Ludovico in Sabbioni di S. Matteo, Santa Maria Assunta in Correggioverde.
Don Bruno Grassi è nato a Casalmaggiore nel 1968 ed è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1993. È stato vicario a Rivarolo Mantovano (1993-1998), a San Pietro al Po in Cremona (1998-2002) e a Vailate (2002-2005). Nel 2005 è diventato parroco in solido dell’unità pastorale di Calvatone, Romprezzagno e Tornata. Nel 2015 la nomina a collaboratore parrocchiale di Belforte, Commessaggio e Gazzuolo. Dal 2018 era collaboratore parrocchiale a Bozzolo.

Don Mario Martinengo collaboratore di San Pietro apostolo in Bozzolo, Santa Maria Annunciata in San Martino dall’Argine.
Don Mario Martinengo, classe 1948, originario della parrocchia di Ss. Fabiano e Sebastiano di Cremona, è stato ordinato il 24 giugno 1972. È stato vicario a Cremona presso la parrocchia S. Bernardo (1972-1977) e a Rivolta d’Adda (1977-1989). Successivamente è stato nominato parroco di Commessaggio (1989-2005) e San Leonardo in Casalmaggiore (2005-2012). Dal 2012 era parroco di Agnadello.

Don Luigi Pisani parroco di Santa Maria Annunciata in San Martino dall’Argine, oltre che di S. Pietro apostolo in Bozzolo.
Don Luigi Pisani, classe 1948, originario di San Martino dall’Argine, è stato ordinato sacerdote il 24 giugno 1972. Dopo essere stato vicario parrocchiale a Vicobellignano (1972-1973) e Dosolo (1973-1997), è stato nominato parroco di Rivarolo del Re. Nel 2006 gli sono state affidate, inoltre, le comunità di Brugnolo e Villanova. Dal 2012 al 2017 è stato anche vicario zonale della Zona pastorale 10.
Dal 2017 è parroco di Bozzolo, e dal 2018 anche amministratore parrocchiale di San Martino dall’Argine.

Don Ottorino Baronio cooperatore del Santuario Santa Maria del Fonte in Caravaggio.
Don Ottorino Baronio, classe 1936, originario della parrocchia di Cristo Re in Cremona, è stato ordinato il 20 giugno 1987. Ha iniziato il proprio ministero come vicario a Bozzolo, fino al 1995 quando è stato trasferito a Viadana, sempre come vicario, nella parrocchia di San Pietro apostolo. Nel 2000 è stato nominato parroco di Motta Baluffi, incarico che ha ricoperto sino al 2007 quando è diventato parroco in solido e moderatore di Fossa Caprara, Quattrocase, Vicomoscano e dal 2019 anche di Casalbellotto. Nel 2019 il ritorno a Cremona come collaboratore nelle parrocchie Beata Vergine Lauretana e San Genesio, Immacolata Concezione, San Bernardo, San Francesco d’Assisi.

Don Umberto Zanaboni residente in Seminario Vescovile, Cremona, a tempo pieno per la Postulazione della Causa di Beatificazione del Servo di Dio don Primo Mazzolari.
Don Umberto Zanaboni, classe 1975, originario di Pandino, è stato ordinato il 17 giugno 2000. È stato vicario parrocchiale a Sabbioneta (2000-2009), a Breda Cisoni, Ponteterra e Villa Pasquali (2008-2009) e a Caravaggio (2009-2016). Dal 2016 era parroco a Cella Dati, Derovere e Pugnolo e dal 2019 collaboratore parrocchiale di Longardore, San Salvatore, Sospiro e Tidolo.
È vicepostulatore della Causa di beatificazione del servo di Dio don Primo Mazzolari.

Don Francesco Fontana coordinatore area “In ascolto dei giovani”, incaricato diocesano di Pastorale giovanile, presidente Federazione Oratori Cremonesi.
Don Francesco Fontana, classe 1978, originario della parrocchia di Vicomoscano, è stato ordinato il 12 giugno 2004. Ha iniziato il proprio ministero come vicario presso la parrocchia Beata Vergine di Caravaggio in Cremona. Dal 2011 era vicario parrocchiale a Brignano Gera d’Adda.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti