Politica
Commenta

Viadana, il giorno dopo. Perteghella
attacca ancora, Gozzi si difende

Mentre il sindaco Nicola Cavatorta ha preferito non commentare dopo quanto spiegato nell’immediato post consiglio, il presidente del consiglio Pietrangelo Gozzi difende invece il suo ruolo. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Il giorno dopo l’annullamento del consiglio comunale di Viadana il consigliere comunale di Viadana Democratica Silvio Perteghella rincara la dose. “Credo che la gestione del caso Aliani sia emblematica circa il modus operandi della giunta – ha detto il consigliere -. I problemi collegati anche alle nomine dei dirigenti Doriana Rossi e Giuseppe Sanfelici potrebbero rendere nulli i tanti documenti firmati dagli stessi dirigenti. Il comune, in autotutela, dovrebbe provvedere a ripresentare quegli atti, perché la situazione è simile a quella che si è verificata con Aliani. Dunque, se un consiglio comunale è stato rinviato per un grave vizio di forma, non vedo perché non si debba anche riverificare la validità di alcuni atti antecedenti, considerate le nomine non regolari di chi li ha firmati”.

E mentre il sindaco Nicola Cavatorta ha preferito non commentare, attendendosi a quanto spiegato nell’immediato post consiglio, il presidente del consiglio Pietrangelo Gozzi difende invece il suo ruolo. “In qualità di presidente del consiglio comunale, qualora mi vengano segnalate anomalie o possa essere presente qualsiasi possibile vizio di forma sullo svolgimento dei consigli – spiega Gozzi – ho l’obbligo di verificare e qualora riscontri qualche problema, nel dubbio devo riconvocare la seduta. E’ positivo dunque il rispetto delle regole e delle norme a garanzia di tutti, maggioranza e minoranza”.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti