Cronaca
Commenta

Addio a Giorgio Morini: fece parte
dello staff dello Stendhal di Sacca

Morini, nell’ultima parte della sua vita, aveva continuato a lavorare nel settore della gastronomia, anche se non più nel ramo della ristorazione: collaborava infatti, mettendo a disposizione la sua esperienza da casaro, col caseificio San Salvatore di Colorno.

Si è spento nella sua Sacca di Colorno, che ha contribuito a fare crescere, facendo parte dello staff del Ristorante Stendhal nel suo periodo d’oro. Di fatto una vera e propria istituzione assieme alla sua famiglia: è mancato venerdì scorso Giorgio Morini, molto conosciuto anche a Casalmaggiore e nel Casalasco, come del resto è normale che sia tra due terre che si parlano da sempre, divise soltanto dal fiume Po.

Morini, nell’ultima parte della sua vita, aveva continuato a lavorare nel settore della gastronomia, anche se non più nel ramo della ristorazione: collaborava infatti, mettendo a disposizione la sua esperienza da casaro, col caseificio San Salvatore di Colorno.

A dare il triste annuncio della dipartita sono l’amica Ivana, le nipoti, i cugini e tutti i parenti. I funerali, seguiti dalle Onoranze Funebri Sereni, avranno luogo lunedì 21 alle ore 9 partendo dal San Mauro Abate di Colorno per la chiesa di Sacca, indi al Tempio di Valera. È possibile fare visita alla salma domenica dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 nella Sala del Commiato del San Mauro Abate. La famiglia di Morini ringrazia i medici e tutto il personale dei Reparti di Chirurgia d’Urgenza e della Terapia Intensiva dell’Ospedale Maggiore di Parma per le cure e le attenzioni prestate.

Un grazie alla Dott.ssa Cavalca Daniela per l’amicizia e la disponibilità dimostrata ed a tutti i cugini che gli sono stati vicino. Il Santo Rosario sarà recitato domenica sera alle ore 20.30 nella chiesa di Sacca. La famiglia chiede non fiori ma eventuali offerte alla Pubblica Assistenza di Colorno.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti