Cronaca
Commenta

Asola, controlli più intensi: uomo che orina
sul marciapiede multato per 3.400 euro

Gli uomini dell’Arma hanno sottoposto a controllo più di cento persone in transito e in sosta presso quel quartiere, effettuando soste operative presso i giardini pubblici e prendendo contatti con quei residenti che, stanchi dei continui atti di degrado, chiedono ai Carabinieri più controlli e presenza.

Servizio di prossimità, ascolto dei cittadini e repressione dei reati. Queste alcune peculiarità dell’Arma dei Carabinieri che in questi giorni stanno trovando mirata attuazione in prossimità dell’area “Aria Verde” nel quartiere di via Lazio di Asola dove, a seguito delle continue richieste da parte dei Cittadini, il Comandante della Stazione di Asola ha predisposto mirati servizi di controllo in diversi orari del giorno e della notte.

Proprio nella serata di lunedì, durante un servizio serale finalizzato alla prevenzione dei reati inerenti il consumo di sostanze stupefacenti e alcoliche da parte di avventori, anche minorenni, che frequentano i locali situati nel quartiere di via Lazio, i Carabinieri di Asola hanno fermato un soggetto italiano, residente fuori comune, che verso la mezzanotte, come se niente fosse, in stato di ubriachezza, aveva deciso di orinare su un marciapiede di via Lazio, proprio di fronte ad un complesso residenziale abitato da numerose famiglie che, loro malgrado, hanno dovuto assistere al penoso spettacolo in quanto, visto il clima, avevano deciso prendere una boccata d’aria sul balcone.

L’uomo, immediatamente fermato e identificato, è stato pesantemente sanzionato con due sanzioni amministrative pecuniarie, la prima prevista dall’art. ex 726 C.P. “atti contrari alla pubblica decenza”, di euro 3.333.33 e la seconda dall’art. ex 688 C.P. “ubriachezza molesta”, di euro 108.00, per complessivi 3.441,33.

Nell’ultima settimana gli uomini dell’Arma Asolana hanno sottoposto a controllo più di cento persone in transito e in sosta presso quel quartiere, effettuando soste operative presso i giardini pubblici e prendendo contatti con quei residenti che, stanchi dei continui atti di degrado, chiedono ai Carabinieri più controlli e presenza.

Come riferisce il Mar.Ca. Niccolò Genchi, Comandante della Stazione di Asola, “non esistono quartieri “IN e quartieri OUT, il nostro compito è quello di essere vicini a tutti e intervenire tempestivamente, anche in maniera massiva, al fine di reprimere situazioni e turbative dell’ordine e sicurezza pubblica dei cittadini”, per tanto, aggiunge “sono in corso contatti con vari Presidenti di Associazioni “no profit” del territorio per creare, in relazione al noto servizio di prossimità “Ascolto Ascoltiamoci” un punto di Ascolto dei cittadini residenti nel quartiere di Via Lazio” dove il Comandante della Stazione e i suoi collaboratori, periodicamente saranno presenti per dare ausilio e risposte nonché vicinanze a quei cittadini.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti