Chiesa
Commenta

Rivarolo Mn, una messa per
ricordare don Luigi Merisio

Nel 1911 diede vita al ricreatorio per la gioventù maschile parrocchiale, nel 1913 al Circolo San Sebastiano per la formazione cristiana dei giovani, nel 1919 fondò il Circolo femminile cattolico Santa Giovanna d’Arco retto dalle suore di San Vincenzo de’ Paoli e avviò la costruzione di un teatro. 

E’ stato il vescovo di Cremona, Antonio Napolioni, a celebrare mercoledì 23 giugno la messa per il centenario della morte di don Luigi Merisio, tra le altre cose fondatore della Cassa Rurale e Artigiana di Rivarolo. La celebrazione si è tenuta nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Annunciata alle ore 17.

Don Merisio, nato nel 1858 a Caravaggio e ordinato sacerdote nel 1879, fu professore di studio biblico, sacra scrittura e religione e arrivò come parroco a Rivarolo nel 1905.

Nel 1911 diede vita al ricreatorio per la gioventù maschile parrocchiale, nel 1913 al Circolo San Sebastiano per la formazione cristiana dei giovani, nel 1919 fondò il Circolo femminile cattolico Santa Giovanna d’Arco retto dalle suore di San Vincenzo de’ Paoli e avviò la costruzione di un teatro.

Anche il mondo economico, artigianale e agricolo del paese fu oggetto dell’attività di don Merisio con la fondazione, nel 1912, della Cassa rurale cattolica di Rivarolo Mantovano. Morì improvvisamente il 23 giugno 1921 e le sue spoglie riposano nel cimitero del paese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti