Cronaca
Commenta

Via Centauro, degrado e inciviltà:
i residenti pensano a un Comitato

“A volte pensiamo che la nostra via venga scambiata per una latrina a cielo aperto, in quanto su tutta la strada vengono notate persone che fanno i loro bisogni contro i muri".

Stanno pensando di costituirsi in un comitato apposito, per alzare la voce e avere un organo col quale presentarsi al dibattito con le istituzioni. Parliamo di alcuni residenti di via Centauro, a Casalmaggiore, che lamentano condizioni di degrado ormai da tempo e non vedono soluzioni.

“Tanti gli esempi che potremmo fare – spiegano i cittadini -. Ragazzi e adulti che sostano continuamente davanti alla macchinetta che distribuisce alimentari in piazza Garibaldi, parlano ad alta voce anche in ore serali e notturne. Bevono birre, caffè, consumano merendine, sigarette. Lasciano poi i bicchieri del caffè in plastica color marrone, le bottiglie delle birre, i mozziconi di sigaretta, i pacchetti di sigaretta vuoti e altri rifiuti su tutta la lunghezza di via Centauro, in Piazza Garibaldi e parzialmente in Via Pozzi sui gradini del davanti al condominio.

E ancora possiamo citare quanto accade fuori dal Kebab in Via Pozzi: lì molto vanno a consumare poi lasciano i rifiuti in Via Centauro e dietro la Torre Littoria. Vediamo spesso persone che sostano davanti al negozio, siedono sopra i gradini del condominio Pozzi e disturbano sia in ore diurne che notturne con schiamazzi, musica ad alto volume sia all’interno che fuori dal locale. Peraltro la notte tra il 24 e 25 giugno hanno continuato a fare rumore fino alle ore 1,30 di notte”.

Ci sono poi casi limite di maleducazione. “A volte pensiamo che la nostra via venga scambiata per una latrina a cielo aperto, in quanto su tutta la strada vengono notate persone che fanno i loro bisogni contro i muri. Sempre la notte tra il 24 e 25 giugno hanno defecato contro la facciata del civico 12  riverniciata da una settimana”.

Dalle certezze, ai sospetti. “Temiamo che vi sia uno strano giro di spaccio di stupefacenti o altre sostanze non consentite e passaggio e stazionamento di soggetti poco raccomandabili in particolare sulla prima parte della via. Ma abbiamo notato movimenti strani anche nel tratto tra Piazza Garibaldi e via Pozzi. Abbiamo inoltre le nostre segnalazioni sia alla municipale che alla locale stazione carabinieri”.

Non è finita qui. “A questo si aggiunga l’entrata dei veicoli con sosta prolungata degli stessi che creano poi notevole disagio agli abitanti e alle varie attività commerciali insistenti sulla via e il transito veloce di biciclette che creano disagio e pericolo per pedoni e residenti nella via: il sindaco aveva dato parere favorevole alla richiesta di un cittadino promettendo che avrebbe dato ordine alle sue  maestranze di installare dei cartelli che vietassero il transito di biciclette, ad oggi inesistenti”.

“In chiusura vi è anche il deposito giornaliero di sacchi di rifiuti irregolari (ovvero non differenziati) a terra nel primo tratto di via Centauro (ovvero tra Piazza Garibaldi e Via Pozzi). Sacchi che, oltre ad essere poco decorosi, emanano odore e potrebbero essere anche una mossa per non pagare la tassa rifiuti. Il comitato auspica da parte dell’amministrazione comunale, delle forze dell’ordine e del responsabile alla sicurezza dei cittadini, maggiore attenzione rispetto ai problemi della via, anche per il semplice fatto che le persone che transitano in vicolo Centauro, non sono stanziali ma sono persone del territorio, quindi il problema riguarda la sicurezza della città  e non solo i pochi metri di via Centauro e le persone che qui risiedono”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti