Cultura
Commenta

Biblioteca di Bozzolo, numeri
lusinghieri nel primo semestre 2021

Nuovi iscritti nel primo semestre 2021 sono 20 (8 femmine, 12 maschi), di cui 13 residenti a Bozzolo e 7 in paesi della zona: si tratta di 10 under 18 e 10 over 18. Gli utenti attivi sono 393, ossia coloro che hanno fatto almeno un prestito nel semestre.

Sono numeri lunsinghieri e in crescita quelli che arrivano dalla biblioteca di Bozzolo, gestita dal 2007 da cooperativa Charta di Mantova, dopo che in precedenza aveva un dipendente comunale.

Nuovi iscritti nel primo semestre 2021 sono 20 (8 femmine, 12 maschi), di cui 13 residenti a Bozzolo e 7 in paesi della zona: si tratta di 10 under 18 e 10 over 18. Gli utenti attivi sono 393, ossia coloro che hanno fatto almeno un prestito nel semestre: 130 nella fascia d’età 36-60, 93 nella fascia 7-14 anni, 74 nella fascia over 60 anni (sono le tre con i dati maggiori).

Per quanto concerne la provenienza dei residenti ecco i dati: 311 Bozzolo, 11 San Martino dall’Argine, 7 Rivarolo Mantovano, 11 Tornata, 6 Calvatone. Per i dati del prestito (il numero è comprensivo di libri e materiale multimediale) questi ammontano a 5.665, superiori a quelle di tutte le altre biblioteche del circondario mantovano. I prestiti comprendono anche il materiale inviato ad altre biblioteche e ricevuto da altre biblioteche.

La struttura di Bozzolo ha una lunga storia alle spalle: dai verbali della sezione AVS di Bozzolo risulta che “il 26 gennaio 1965 il Consiglio Direttivo decide di ospitare presso la propria sede di via Paccini 1 la neonata biblioteca comunale di Bozzolo”. Quindi la prima sede fu via Paccini e poi spostata dove è adesso, ossia via Matteotti 3. Entro fine anno verrà effettuato il trasloco in via Arini al piano terra del Palazzo dei Principi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti