Politica
Commenta

Atti vandalici e abbandono
rifiuti, CNC chiede più controlli

"Gli strumenti messi in campo finora non hanno dato esiti soddisfacenti ,anche perché non proponevano un approccio sistemico al problema , mentre gli episodi d'incuria e malcostume si moltiplicano"

Atti vandalici, danneggiamenti, imbrattamenti, abbandono rifiuti. Sembrano non arrestarsi mai gli episodi di malcostume che interessano anche il casalasco. A tutto questo però bisogna cercare di opporre qualcosa, porre un freno. Di questo ne è convinto il gruppo di CNC (Casalmaggiore la Nostra Casa) che ha presentato, a firma dei quattro consiglieri Fabrizio Vappina, Pierluigi Pasotto, Valentina Mozzi e Mario Daina una mozione affinché vengano rafforzati i controlli sul territorio.

Il gruppo consigliare Casalmaggiore la nostra casa

Premesso che: Nonostante vengano messe in atto campagne di sensibilizzazione rivolte a scuole e cittadinanza diffusa per contrastare fenomeni di malcostume quali abbandono di rifiuti, atti vandalici anche di grave entità e danneggiamenti e imbrattamenti su superfici private e pubbliche

Premesso che: Spesso questi atti trovano il loro compimento in parchi, giardini pubblici , frequentati di giorno anche e soprattutto da bambini e anziani

Premesso che: Oltre a danneggiare , imbrattare e deturpare luoghi sensibili, questi atteggiamenti cagionano danni economici per chi, comune compreso, deve poi rispristinate lo status quo ante

Constatato che: Gli organi preposti al compito, per comprensibili motivi anche legati a carenza di mezzi e risorse non riescono a garantire i controlli che potrebbero essere necessari

Constatato che: Gli strumenti messi in campo finora non hanno dato esiti soddisfacenti ,anche perché non proponevano un approccio sistemico al problema , mentre gli episodi d’incuria e malcostume si moltiplicano.

Propone al consiglio Di votare atto d’indirizzo a sindaco e giunta affinché venga messo allo studio, in collaborazione con le forze dell’ordine, un progetto sistemico di videosorveglianza (integrata ove possibile con i privati) o di altri strumenti che consentano di monitorare le zone ritenute sensibili a Casalmaggiore e nelle frazioni, con l’intento di debellare o perlomeno limitare il verificarsi dei fenomeni sopracitati“.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti