Salute
Commenta

Croce Rossa e Synlab, la rivoluzione
passa dal nuovo Punto Prelievi

L’obiettivo, tra le altre cose, è evitare le code che hanno caratterizzato i primi mesi del punto prelievi in piazza Garibaldi, voluto da ASST con un’idea che però non ha convinto. Con l’opportunità offerta da Croce Rossa e da Synlab si cambia registro. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Ha da poco inaugurato la nuova sede e subito si prepara ad un grande annuncio che suona come un’attesa rivoluzione a Casalmaggiore: lunedì 19 luglio alle ore 7 aprirà ufficialmente il punto prelievi Synlab presso il Poliambulatorio Centro Medico Umanità della Croce Rossa.

Presso il centro si eseguiranno prelievi dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle ore 9.30, con ritiro dei referti online direttamente dal portale refertilombardia.synlab.it e possibilità di prenotazione in tutta sicurezza attraverso l’APP MYSynlab o il portale locate.synlab.it. Il nuovo punto prelievi, rilevante servizio per il territorio, garantirà ai cittadini, oltre ai classici esami ematochimici, di poter eseguire prelievi e tamponi Test Covid e sarà convenzionato con il Sistema Sanitario Regionale (SSR Regione Lombardia) e con altri enti privati.

Cosa significa in parole povere? Che al punto prelievi Synlab sarà possibile l’accesso come all’ospedale, con il solo ticket. Un servizio in più dunque, per tutti. Così come nella mission di Croce Rossa, un servizio pensato in primo luogo per tutte le persone del Casalasco, senza costi aggiuntivi. Con i vantaggi – indubbi – che una multinazionale come Synlab può garantire, non ultima la possibilità di accesso ai referti direttamente da portale.

“Saremo aperti tutte le mattine ma suddivideremo i due momenti – spiega l’ad di Synlab Italia Andrea Buratti – ovvero fino alle 9.30 daremo spazio ai tamponi non Covid e agli altri esami classici, mentre dalle 9.30 alle 11 vi sarà spazio per i tamponi Covid, creando così una differenziazione dettata anche dalla legge. Abbiamo in mente anche una serata di presentazione del servizio e, in aggiunta, qualche proposta vantaggiosa per i residenti della zona: ci sarà tempo, nelle prossime settimane, per approfondire il tutto”.

L’obiettivo, tra le altre cose, è evitare le code che hanno caratterizzato i primi mesi del punto prelievi in piazza Garibaldi, voluto da ASST di Cremona con un’idea che però non ha convinto. Con l’opportunità offerta da Croce Rossa e da Synlab si cambia registro.

QUI SOTTO IL SERVIZIO VIDEO CON LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

“Crediamo che Casalmaggiore possa tornare al centro dell’attenzione con questo servizio. A nostro avviso – spiega il presidente Rino Berardi – già tempo fa si doveva pensare a un centro comodo da raggiungere e ben servito: ora però ci siamo. Vogliamo ribadire tre concetti: da un lato lo spirito di servizio e di prevenzione, che con questa novità viene sublimato, da parte di Croce Rossa; dall’altro la comodità nel raggiungere la nostra sede dall’Asolana ma anche dalla vicina ciclabile, per l’utenza debole della strada; e ancora la natura territoriale del Centro Prelievi che, grazie a Synlab e alla convenzione con il Sistema Sanitario Regionale, consentirà di accedere a una vasta gamma di servizi col semplice pagamento di un ticket”.

Alle carenze del pubblico dunque fa fronte il privato sociale. Croce Rossa è riuscita a mettere in piedi un servizio importante per tutta la comunità. Un servizio che verrà implementato nei prossimi mesi con ulteriori iniziative. Dalla parte della gente insomma: così come è sempre stato e così come sarà anche negli anni a venire.

Giovanni Gardani – Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti