Politica
Commenta

Antimafia, M5S a Perteghella:
"Pensi di più al bene comune"

L’invito a partecipare a una commissione antimafia comunale, che ricordiamo essere un’ istituzione comunale sopra ogni schema di partito, è stato fatto dalla presidente Panizzi che ha chiesto al gruppo del M5S Viadana di individuare una persona che potesse portare la voce del gruppo

Commissione Antimafia: non si è fatta attendere la risposta del Movimento Cinque Stelle al consigliere di minoranza Silvio Perteghella. Consigliere che viene invitato dal movimento a pensare meno al personale e di più al bene comune.

Leggiamo sulla stampa le dichiarazioni di Perteghella che confermano la sua attitudine politica ad essere costantemente polemico. Purtroppo proietta le sue strategie personali sugli altri, pensando che tutti siano come lui; per fortuna c’è un gruppo come il nostro che agisce con coerenza e senza interessi di parte. In merito alla presidenza della commissione antimafia come M5S abbiamo sempre espresso l’opportunità politica di affidare la stessa alle minoranze, ma non essendo in consiglio comunale non abbiamo potuto influire su questa votazione ma vogliamo cogliere la possibilità di poter dare un contributo costruttivo di proposte all’interno di una commissione antimafia istituzionale che abbiamo fortemente voluto dal 2015.

Il M5S ha sempre dichiarato con estrema coerenza prima e dopo le elezioni che non avrebbe appoggiato nessun candidato tra Cavatorta e Zaffanella per motivi politici: anche se costato un seggio, questo è stato fatto con coerente intransigenza. Chi ha cambiato idea da un giorno all’altro è lo stesso Perteghella che faceva dichiarazioni pesanti sul PD per poi allearsi un’ora dopo. Legittimo ma politicamente discutibile se parliamo di coerenza.

L’invito a partecipare a una commissione antimafia comunale, che ricordiamo essere un’ istituzione comunale sopra ogni schema di partito, è stato fatto dalla presidente Panizzi che ha chiesto al gruppo del M5S Viadana di individuare una persona che potesse portare la voce del gruppo, e lo stesso gruppo ha indicato all’unanimità il nome di Capaldo. Il gruppo ha valutato in modo positivo l’oppurtunità di poter partecipare alla commissione per fare proposte a tutti i commissari comunali di maggioranza e opposizione, mettendo a disposizione la rete di conoscenze istituzionali delle commissioni antimafia regionale e parlamentare per il bene di tutta la comunità e per dare un valore aggiunto alla commissione anche in virtù del percorso di sensibilizzazione antimafia partito dal 2011.

Pertanto respingiamo le polemiche di Perteghella e lo invitiamo a pensare meno alle strategie personali e maggiormente al bene comune“.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti