Cronaca
Commenta

Palafarina, i lavori slittano al 22
Gualerzi: "Nessun sopralluogo"

"L’eventuale data di lunedì 19 luglio non viene ritenuta idonea dal momento che i lavori previsti dal 14 al 16 luglio, a causa delle avverse condizioni meteo, sono stati rinviati dal 18 al 22 luglio (sempre meteo permettendo)"

Risponde l’assessore ai lavori pubblici Ivan Gualerzi alla richiesta dell’opposizione di poter effettuare il 19 un sopralluogo al Palafarina, il giorno dopo quella che doveva essere la chiusura dei lavori. Risponde no perché in primo luogo i lavori, il 18, non termineranno. Se ne riparlerà (il condizionale è sempre d’obbligo) dopo il 22, data in cui i lavori dovrebbero terminare

“Il nostro obiettivo – risponde l’assessore – è continuare a lavorare affinché il PalaFarina sia a disposizione delle società sportive per il mese di settembre”.

È questa la replica dell’assessore ai Lavori pubblici Ivan Gualerzi alle opposizioni che nei giorni scorsi avevano fatto richiesta di poter effettuare un sopralluogo all’interno del cantiere del Palasport.

Il punto, spiega Gualerzi, è che non sta all’amministrazione comunale decidere se il sopralluogo si possa effettuare oppure no. “Durante l’ultimo consiglio comunale, all’interno del quale abbiamo risposto a tutte le domande di chiarimento che ci sono state poste – afferma Ivan Gualerzi – veniva proposto di poter effettuare un sopralluogo al PalaFarina nella giornata di domenica 18 luglio. A questa istanza ho risposto di farmi avere una richiesta scritta che avrei girato per competenza alla ditta appaltatrice (Tieni), al direttore dei lavori ing. Ferrari e al R.U.P. ing. Sanfelici. La richiesta è stata presentata giovedì 15 luglio e mi è stata comunicata venerdì 16 luglio. Sentiti il R.U.P. e il direttore dei lavori, in accordo con la ditta Tieni, è stato stabilito di non autorizzare la visita in quanto le parti non possono essere presenti. Anche l’eventuale data di lunedì 19 luglio non viene ritenuta idonea dal momento che i lavori previsti dal 14 al 16 luglio, a causa delle avverse condizioni meteo, sono stati rinviati dal 18 al 22 luglio (sempre meteo permettendo)”.

Ogni altro discorso in merito, prosegue Gualerzi, “è solo sterile propaganda politica che non ha nulla a che vedere con una opposizione costruttiva, propositiva e collaborativa per il bene della Città di Viadana. Alle polemiche e alle provocazioni rispondiamo: lasciateci lavorare per il bene della comunità. Al di là delle polemiche politiche, di riserve e di penali ne riparleremo quando la normativa ce lo consentirà. Per il momento l’unico obiettivo deve essere la conclusione dei lavori, ormai prossima”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti