Politica
Commenta

Silvio Perteghella: "Palafarina,
amministrazione senza credibilità"

"L'amministrazione preferisce continuare a raccontare "balle e mezze verità" ai suoi cittadini e alle società sportive, senza nessuna eccezione; nemmeno per una società sportiva di grido cui chiesero di trasferirsi a Viadana ben 4 mesi fa"

Si inserisce nello scontro in corso tra Nicola Cavatorta e Alessia Minotti, Silvio Perteghella. Il Palafarina e i ritardi reiterati nella conclusione dei lavori fanno ancora discutere. Non risparmia critiche il consigliere d’opposizione all’Amministrazione viadanese.

Le immagini video prodotte all’interno del Palafarina, se accostate a quelle del penultimo sopralluogo di un anno fa, narrano la lentezza con la quale i lavori sono avanzati negli ultimi 12 mesi.

Nel frattempo l’amministrazione comunale subito dopo il suo insediamento pur consapevole delle riserve avanzate dalla società, ha più volte ribadito anche attraverso risposte rilasciate in Consiglio Comunale la fine lavori entro Settembre per poter consegnare la fruibilità dell’impianto alle società sportive, termine ulteriormente spostato a fine 2021.

Non si contano più le dichiarazioni contraddittorie e quantomeno imbarazzanti dell’Assessore Gualerzi, penali dal 1 Maggio, fine lavori al 18 Luglio poi spostato di una settimana al giorno 25 dello scorso mese, le penali non le applica il Comune. In seguito a quanto riferito dal direttore lavori ad alcuni consiglieri in merito agli ulteriori e preventivabili  costi aggiuntivi  ( circa 800 mila Euro), considerata la mole di lavorazioni da terminare che renderanno agibile la struttura solo entro fine anno; ad una amministrazione comunale seria e  trasparente non resterebbe che ammettere i propri errori. 

Questi nacquero nella fase di realizzazione del progetto; per recuperare l’anno e mezzo perduto dalla prima amministrazione Cavatorta  avviarono una gara d’appalto con importi ridotti per non attendere di avere ulteriori somme in accantonamento, per non ricorrere ad un mutuo. Il risultato della gara  è stato quindi di fatto falsato. Oggi per effetto di quegli errori la società può coprire i propri ritardi, chiedere continuamente nuove risorse per opere  necessarie. L’amministrazione si trova  così “sotto scacco” subisce la situazione, non può non affrontare i rialzi dei costi e i ritardi nella consegna.

Preferisce continuare a raccontare “balle e mezze verità” ai suoi cittadini e alle società sportive, senza nessuna eccezione; nemmeno per una società sportiva “di grido” cui chiesero di trasferirsi a  Viadana ben 4 mesi fa. 

La verità è che secondo il direttore lavori serviranno ancora molti soldi per terminare il tutto. Se le cifre formulate dall’Ing. Ferrari non sono congrue, compete all’amministrazione comunale dimostrarlo, con trasparenza; ammettendo gli errori compiuti. Recupererebbero un minimo della credibilità e serietà politica perduta“.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti