Sport
Commenta

Bergamonti, tre eventi per ricordarlo
in Riviera prima del 17° Enduro

Il 17° Enduro del Casalasco Trofeo Marco Pezzani sarà una manifestazione di Enduro Regolarità e saranno presenti tutte le categorie regionali e molti dei piloti che hanno preso parte alla 6 giorni di Enduro che ha visto la nostra nazionale diventare Campione del Mondo. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

E’ un 50imo intenso e ricco di iniziative quello del Motoclub Angelo Bergamonti di Gussola. Weekend impegnativi quelli di settembre, senza dimenticare l’impegno costante profuso per l’organizzazione del 17° Enduro del Casalasco.

Eravamo rimasti all’Assemblea generale che si era tenuta il 26 giugno, con la votazione del nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2021/2024. Il 14 luglio si era poi svolta la prima riunione consigliare che aveva di fatto stabilito gli incarichi. Presidente Giuseppe Pietralunga, vice Giulio Andreani, segretario Yuri Romanini, cassiere Luca Assandri, direttore sportivo del settore tecnico agonistico Sante Granelli, responsabile settore mototurismo Fabrizio Del Re, responsabile settore moto d’epoca Claudio Bonaldo, responsabile comunicazione Sante Granelli, consiglieri Michele Viola e Domenico Ottoni.

Tra questi nomi la conferma del presidente ultratrentennale del club, quella di uno dei decani (Andreani) alla vicepresidenza, il proseguimento dell’impegno per il giovane Yuri Romanini e la cassa per Luca Assandri. Un settembre intenso, dicevamo, che parte dagli incontri di tutti i mercoledì di luglio e agosto (fatti salvi quelli del ferragosto) e dall’organizzazione della riuscitissima Motomerenda. L’impegno per l’organizzazione dell’Enduro del Casalasco è grande. Una burocrazia fitta di richieste, autorizzazioni, domande, cartacee o via web, che deve essere seguita per filo e per segno per evitare problemi con grande investimento di tempo, senza dimenticare che il motoclub è fatto di volontari che lavorano. Ma si va avanti.

Sabato e domenica scorsa si è svolta la 200 miglia Imola Revival sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Presenti Luciano Sansovini pilota di moto d’epoca (gr.5) con licenza Bergamonti. Sansovini si è presentato con due moto, una 125 GP ex Valentino Rossi del team Sandroni e una Ducati GP del campione Troy Bayliss. Presente anche l’unico esemplare di Aermacchi 408 cc di Emilio Castelli, moto rimessa in pista per la prima volta dopo più di 50 anni al Cremona Circuit. Una moto resa celebre proprio da Angelo Bergamonti che in sella nel 1970 conquistò la pole a LeMans e poi, con una prestazione di gara straordinaria, giunse secondo al traguardo a 2 secondi dalla prima piazza mettendosi alle spalle moto e piloti pluriblasonati in sella a più potenti due tempi. A Imola erano presenti tanti volti conosciuti tra i quali quello di Marco Dall’Aglio, e moto dall’infinito (e intramontabile) fascino tra cui la PATON 4 tempi e le 500 due tempi degli anni 80 e 90. Tanti i volti che hanno fatto la storia del motociclismo. A rappresentare – e su invito – il club di Gussola lo stesso presidente e la famiglia Bergamonti, con Angela e Rosa.

Il prossimo weekend appuntamento a Riccione dove Motoclub Misano Adriatico e Comune, in concomitanza col Motomondiale in programma a San Marino (17/19 settembre) sul lungomare celebreranno nei pressi della scultura e del cippo monumentale già esistente, sullo stesso tragitto nella quale si disputava la Mototemporada (sino a quel tragico 4 aprile del 1971 dove Angelo trovò la morte) il ricordo dell’indimenticabile pilota di Gussola. Giuseppe Pietralunga e i familiari saranno presenti, ma per chi vorrà partecipare potrà farlo. Sarà presente anche Luciano Sansovini con la Paton.

Nella settimana successiva, il 26 settembre tra Cervia e Milano Marittima tutte le traverse che giungono al lungomare verranno intotolate a storici campioni del motociclismo e della Mototemporada. Otello Buscherini, Tarquinio Provini ed anche Angelo Bergamonti avranno la loro strada intitolata. Anche in questo caso una rappresentanza del Motoclub sarà presente e mentre un gruppo sarà a Milano Marittima, chi resterà a casa continuerà a lavorare all’organizzazione dell’Enduro. 17° Enduro del Casalasco che si svolgerà il 16 e 17 ottobre prossimo. Restano da sondare i percorsi, picchettare, studiare trasferimenti, prove speciali. Il Motoclub, proprio in questo frangente, ricorda a tutti gli appassionati di moto che c’è bisogno di gente disposta a mettersi in gioco ed anche di ragazzi che, in occasione dell’Enduro, possano e vogliano dare una mano. Nel caso si può sempre contattare il presidente al 3355618054. Sarà un appuntamento molto importante per tutto il territorio: il 17° Enduro del Casalasco Trofeo Marco Pezzani sarà una manifestazione di Enduro Regolarità e saranno presenti tutte le categorie regionali e molti dei piloti che hanno preso parte alla 6 giorni di Enduro che ha visto la nostra nazionale diventare Campione del Mondo. Il meglio dell’Enduro insomma a confrontarsi sui tracciati scelti dal Motoclub.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti