Cronaca
Commenta

Spineda, un unico bar, quello
della Cooperativa: resisterà?

Chiuderà o non chiuderà dunque l'unico bar del paese? La risposta agli interessati dovrebbe arrivare dai dirigenti e dall'Amministrazione comunale che dal locale percepisce l'affitto

Chiude o non chiude? Da diverse settimane l’amletico dubbio assilla i residenti di Spineda che si domandano se il bar Cooperativa sopravviverà o meno alla crisi che sembra avere investito l’unico esercizio pubblico del paese. Spineda ha pochissimi abitanti e ancor meno servizi. La Banca se ne è andata molti anni fa mentre l’Ufficio Postale apre a giorni alterni cosi come lo sportello farmaceutico. Situazioni che mettono nella medesima condizione altre località del territorio. Però nella pur microscopica e confinante Cividale almeno esiste una Pizzeria in grado di soddisfare le necessità enogastronomiche dei clienti. A Spineda invece è rimasto solo il bar della Coperativa e niente più, se si esclude il negozio del tabaccaio edicola che però non è autorizzato alla somministrazione di bevande. Domenica mattina si è svolta l’assemblea dei soci per decidere sulla situazione della struttura. All’ordine del giorno la discussione sul bilancio e altre argomentazioni. Il presidente dell’Associazione interpellato sul risultato dell’assemblea si è limitato a rispondere che è stato approvato il bilancio senza nessun’altra decisione presa. Oltretutto in ballo c’è anche il futuro professionale delle due dipendenti. Certamente un locale con cosi pochi residenti non può sopravvivere con qualche caffè servito ai soliti avventori la mattina. Oppure con il ricavato di qualche partita a briscola una volta alla settimana. Chiuderà o non chiuderà dunque l’unico bar del paese? La risposta agli interessati dovrebbe arrivare dai dirigenti e dall’Amministrazione comunale che dal locale percepisce l’affitto.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti