Cronaca
Commenta

Addio alla Cascina Ardigò: fu teatro
delle lotte contadine del 1948

La demolizione è cominciata e il privato proprietario, legittimamente, ha pensato di edificare al posto della vecchia cascina, 18 appartamenti. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Si chiamava Cascina Ardigò, oggi tutti la chiamano Cascina Castello, ma presto di quel luogo a San Lorenzo, frazione di Torre dè Picenardi, non resterà che il ricordo lontano. La demolizione è cominciata e il privato proprietario, legittimamente, ha pensato di edificare al posto della vecchia cascina, 18 appartamenti.

Un pezzo di storia, e di rivolte dei braccianti agricoli, che se ne va, di fronte proprio al Castello di San Lorenzo Picenardi (da qui il nome Cascina Castello, mentre gli Ardigò erano i vecchi proprietari), raccontato anche nel volume “Il ’48” edito dalla Lega di Cultura di Piadena e sintetizzato dal sindaco di Torre Mario Bazzani nella nostra intervista.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti