Chiesa
Commenta

"Tempo del Creato", proseguono
gli eventi sul territorio

Come illustra il sito della Diocesi, nella serata di mercoledì 22 settembre, alle 21, tutte le parrocchie della Zona pastorale 5 sono invitate a partecipare a una veglia di preghiera nella chiesa parrocchiale di Bozzolo.

Continuano nella Diocesi di Cremona gli eventi organizzati per valorizzare il Tempo del Creato (dal 1 settembre al 4 ottobre) voluto da papa Francesco nell’anno dedicato all’enciclica Laudato si’ per sottolineare l’importanza e l’urgenza di curare la “casa comune” e diventato ormai preziosa occasione di riflessione e approfondimento.

Come illustra il sito della Diocesi, nella serata di mercoledì 22 settembre, alle 21, tutte le parrocchie della Zona pastorale 5 sono invitate a partecipare a una veglia di preghiera nella chiesa parrocchiale di Bozzolo. Nel pomeriggio di sabato 25 settembre nelle altre tre zone pastorali sono stati organizzati momenti per sensibilizzare sul tema della cura del creto, attraverso eventi di carattere culturale e formativo, ma che sapranno unire anche momenti adatti ai più piccoli.

Dalle 15 per le comunità della Zona pastorale 2 l’appuntamento è presso Villa Manna Roncadelli di Grumone (frazione di Corte de’ Frati) con un momento di approfondimento sui temi dell’agricoltura e dell’allevamento sostenibile insieme ad un focus sulla biodiversità. Dopo un momento iniziale di preghiera (ore 15.30), si guarderà al tema della biodiversità nel territorio attraverso il racconto dell’esperienza dei volontari e delle guardie del Parco dell’Oglio. Al centro della riflessione il recupero delle biodiversità nelle vecchie culture della vite e l’interrogativo se con le nuove tecnologie sia possibile un’agricoltura sostenibile. Per le 17.30 sono previste le conclusioni cercando di capire come continuare l’attenzione all’ambiente e la cura del creato nel territorio. Partecipazione con green pass e mascherina [Scarica la locandina]. L’evento segue il pomeriggio di riflessione e preghiera per la salvaguardia della casa comune che sabato 18 settembre si è svolto a la Isla de Burro di Zanengo.

Per la città di Cremona (Zona pastorale 3) il ritrovo è fissato, a partire dalle 15.30, presso il parco delle ex Colonie Padane per l’ormai tradizionale momento di preghiera e riflessione promosso nel Tempo del Creato. L’incontro inizierà con un momento di preghiera che avrà come filo conduttore il messaggio per la Giornata del Creato. Quindi, mentre per i bambini e i ragazzi sarà proposto un grande gioco liberamente ispirato al racconto “L’uomo che piantava alberi”, a cura dei Gruppi Scout Cremona2 e Cremona3, per gli adulti la riflessione proseguirà con alcune testimonianze sul tema della transizione ecologica. Interverranno realtà sociali e produttive del territorio: cooperativa sociale Nazareth, associazione No Spreco, cooperativa sociale Il Calabrone, ditta Bio.C e l’Amministrazione comunale sulla gestione rifiuti. L’evento si concluderà con un la merenda per i ragazzi e un aperitivo per gli adulti (prenotazione obbligatoria entro il 20 settembre telefonando al 347-4810421, costo 10 euro singoli, 15 per le coppie).

Occasione di riflessione anche a Cassano d’Adda dove l’appuntamento riservato alla Zona pastorale 1 avrà inizio alle 16 con un momento di preghiera presso la base scout in via Colognesi (ritrovo alle 15.30). Ad aiutare la riflessione sarà l’economista Giacomo Bailetti che approfondirà i temi della cura del creato e dell’economia alla luce dell’enciclica Laudato si’. Ci sarà poi un momento di riflessione curato da Davide Geroldi, studente specializzato sui temi dell’economia circolare, dal titolo “Economia circolare ambiente e clima: Cosa cambia per noi? Cosa possiamo fare?”. Al termine dell’incontro, prima dell’aperitivo solidale conclusivo, ci sarà la testimonianza dei Rudaroli di Pandino, un gruppo di ragazzi impegnati a mantenere pulito il loro paese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti