Eventi
Commenta

Zibello, appuntamento con
Un Po diverso, un Po di Eros

Alle 19, dialogo con Grazia Scanavini (autrice di “Ho fatto la cam girl”, edizioni Effetto) su “Divertimento, passione o necessità?”. Il festival si concluderà alle 21 con la cena afrodisiaca

Zibello, terra di sapori, per un giorno si fa anche terra del piacere: quello a 360 gradi. Oggi, sabato, 25 settembre, nel borgo della Bassa, celebre per la produzione del culatello, torna l’appuntamento con “Un Po diverso, un Po di Eros”, festival della letteratura e dell’arte erotica ideato e diretto dalla scrittrice Rosalba Scaglioni. Si tratta dell’undicesima edizione e sarà inaugurata alle 15 sotto il portico del Palazzo Pallavicino. A seguire, appuntamento con “Leggere l’Eros” con le presentazioni di “Il grande racconto di Dalì” (edizioni Della Sera) di Monia Rota, “Insegnami a nuotare” (Triskell edizioni) di Marina Mori con Antonella Aigle e Cockdown di Vasco Rialzo con Martina Moi. Alle 17.30, “Orsù, non è Francesca. Donne e dolori da Dante in poi”, spettacolo di e con Francesca Viola Mazzoni con l’introduzione di Ilaria Cerioli con “L’amore ai tempi di Dante” e “Dall’amor cortese al dolce stil novo”. Alle 18, “Amori (e sesso) extraterresti” e, alle 18.30, “Poliamore e Tantra”, conversazione con Kamala. Alle 19, dialogo con Grazia Scanavini (autrice di “Ho fatto la cam girl”, edizioni Effetto) su “Divertimento, passione o necessità?”. Il festival si concluderà alle 21 con la cena afrodisiaca.

Paolo Panni, Eremita del Po

© Riproduzione riservata
Commenti