Politica
Commenta

Malatesta con fair play, più veleno
ad Acquanegra: il post voto

Un risultato che Malatesta definisce storico, con fair play nelle dichiarazioni dei due sfidanti. Un successo più “velenoso” almeno nelle dichiarazioni post voto dopo una campagna elettorale aspra. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Vince la continuità di centrodestra nei comuni mantovani del comprensorio Oglio Po. Carlo Alberto Malatesta resta sindaco a Marcaria, ma lo fa – dopo avere vinto nel 2016 per soli 12 voti – questa volta vincendo in tutte le 8 sezioni e con una percentuale netta, quasi del 71% – sul rivale Roberto Coppiardi sostenuto dal centrosinistra. Otto consiglieri la maggioranza, quattro la minoranza. Un risultato che Malatesta definisce storico, con fair play nelle dichiarazioni dei due sfidanti.

Ad Acquanegra sul Chiese il successo è quello di Monica De Pieri, sostenuta dai partiti del centrodestra, su Massimo Surpi. Anche per lei – 7 consiglieri contro i 3 di minoranza – è il secondo mandato, con una percentuale del 55%. Un successo più “velenoso” almeno nelle dichiarazioni post voto dopo una campagna elettorale aspra.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti