Cultura
Commenta

Commessaggio, la cultura ha
una tappa obbligata al Torrazzo

"L'Ass. Culturale Il Torrazzo-APS è pronta per una nuova ed entusiasmante avventura artistica, organizzata col patrocinio dell'Amministrazione Comunale.
Si tratta di una importante mostra, dal titolo "Immerso nell'Arte"...

Il Torrazzo gonzaghesco che veglia su Commessaggio non è più solo una “vedetta” militare, ma anche un luogo dove far fiorire i germogli delle arti, delle scienze e della cultura in generale:
“L’Ass. Culturale Il Torrazzo-APS è pronta per una nuova ed entusiasmante avventura artistica, organizzata col patrocinio dell’Amministrazione Comunale.
Si tratta di una importante mostra, dal titolo “IMMERSO NELL’ARTE”, a cura dell’Ass. UN PO’ D’ARTE, presieduta dal Prof. ROBERTO PERONCINI, artista lui stesso, e dal Vicepresidente GIUSEPPE FIORINI, che ha messo a disposizione una importante selezione di opere della sua collezione personale.
La presentazione della mostra si terrà domenica 10 ottobre alle ore 11:00, a cura della storica dell’arte Manuela Bartolotti. Seguirà rinfresco.
Gli orari di apertura della stessa saranno: sabato dalle 15:00 alle 18:30, domenica e festivi dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:30.

Interessante la presentazione del Prof. ROBERTO PERONCINI, che ringraziamo: “Il Torrazzo cinquecentesco di Commessaggio (MN), nato come opera militare e divenuto poi perfetta sede di eventi artistici e culturali, nonché spazio espositivo per raccolte di grande rilievo, è ora il degnissimo contenitore di una selezione di opere provenienti dalla “Collezione Giuseppe Fiorini”.
Collezione che rappresenta quanto sia importante per Fiorini l’impegno nel farsi promotore dell’arte nata da numerosi artisti, molti dei quali partecipi dell’associazione culturale “Un Po’ d’Arte”, rappresentata e presieduta dal sottoscritto. In seno all’associazione si sono generati incontri e confronti tra i vari artisti, che li hanno poi stimolati a proseguire nel loro percorso creativo.
Per Giuseppe Fiorini essere collezionista non significa solamente scegliere e acquistare opere, per quanto “belle” possano essere, ma vivere immerso in quella forma di bellezza che dà gioia, soddisfazione e benessere non solo a lui ma anche a coloro con i quali condivide tali sensazioni.
Il suo tratto distintivo è in primo luogo l’essere sensibile, ed anche il possedere la profondità “scientifica” del ricercatore o dello storico dell’Arte: queste qualità emergono fortemente, a mio parere, dalla collezione attualmente in mostra, di cui Fiorini ha ricercato con costanza e tenacia le opere più significative.
Per aver reso possibile l’esposizione di tanta passione collezionistica, il mio sentito ringraziamento – si legge nel comunicato -va all’Associazione Culturale Il Torrazzo e all’Amministrazione comunale di Commessaggio, nonché a tutti coloro che hanno contribuito al buon esito dell’evento.”
A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti