Cronaca
Commenta

Via Porzio torna a splendere
col nuovo porfido

“In questo momento – ha detto il sindaco Filippo Bongiovanni – vogliamo abbellire e curare il nostro centro storico, rendendolo più appetibile e aiutando in questo modo pure i negozi di vicinato”. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Da qualche giorno via Porzio ha cambiato aspetto. Ha cambiato anche colore, per quanto si tratti di semplici sfumature. Ma spesso sono i dettagli a portare bellezza: è il caso dei lavori svolti nella strada che porta a piazza Garibaldi, in pieno centro a Casalmaggiore, per la quale è stato completamente rifatto il porfido. Materiale particolare, indubbiamente caratteristico, e che infatti rende particolarmente apprezzabile dal punto di vista estetico l’intero centro di Casalmaggiore. A patto però di tenere pulito e ben curato lo stesso porfido.

Così, dopo i lavori di un anno e mezzo fa in via Cairoli, ecco il bis finalmente completato in via Porzio: poco dopo l’ingresso del Museo del Bijou, si nota molto bene la differenza tra i vecchio e il nuovo porfido, con la sostituzione avvenuta grazie alla cura certosina di operai specializzati, giunto da Bergamo. La ditta, infatti, si chiama Porfidi dell’Isola, ha sede a Bonate Sopra, e il comune di Casalmaggiore è andato sul sicuro, tenendo conto che la stessa ditta aveva eseguito le operazioni di sostituzione del porfido, con ottimi risultati, già in via Cairoli.

Da non dimenticare il fatto che un’operazione del genere non è a buon mercato, ma ne vale la pena, specie se in aiuto arrivano bandi a supporto. Il costo totale dei lavori è di poco inferiore ai 146mila euro con un procedimento che per il comune di Casalmaggiore ha preso il via dal Bando Distretti del Commercio per la ricostruzione economico territoriale urbana. “In questo momento – ha detto il sindaco Filippo Bongiovanni – vogliamo abbellire e curare il nostro centro storico, rendendolo più appetibile e aiutando in questo modo pure i negozi di vicinato”.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti