Cronaca
Commenta

Piadena Drizzona, panchina
rossa rubata... e poi restituita

La panchina rossa sorge nel giardino esterno del Centro Civico alle porte di Piadena Drizzona, in via Aldo Moro, e qui il manufatto è stato riportato. Tutto risolto, dunque, anche se l’episodio del furto, per il quale ha usato parole molto dure il sindaco Matteo Guido Priori, rimane abbastanza sconcertante.

Nella foto la zona del furto

E’ stata rubata e poi subito restituita: un gesto inutile e stupido, al quale però l’anonimo ladro ha poi posto rimedio da solo.

La panchina rossa di Piadena Drizzona, dedicata alle donne vittime di violenza e che serve proprio da monito per sensibilizzare la cittadinanza sul tema del femminicidio, era scomparsa nelle ultime ore: un furto quasi certamente notturno, dato che il manufatto ha un certo peso e un certo volume, dunque per spostarlo occorre una certa forza e di certo un gesto del genere è difficile da fare passare inosservato.

La panchina rossa sorge nel giardino esterno del Centro Civico alle porte di Piadena Drizzona, in via Aldo Moro, e qui il manufatto è stato riportato. Tutto risolto, dunque, anche se l’episodio del furto, per il quale ha usato parole molto dure il sindaco Matteo Guido Priori, rimane abbastanza sconcertante. E pure un po’ inquietante.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti