Cronaca
Commenta

Bilancio demografico, in provincia
165 nati in meno tra 2019 e 2020

"Il numero medio di figli per donna, sempre a livello nazionale, scende nel 2020 a 1,24 per il complesso delle residenti, da 1,44 negli anni 2008-2010, anni di massimo relativo della fecondità”.

Dai 2.486 nati del 2019 ai 2.321 del 2020, fino ai 1.754 di quest’anno, nei primi nove mesi. Sono questi i numeri realtivi alla provincia di Cremona, forniti dal Bilancio demografico dell’Istat, a due giorni dalla presentazione del Rapporto su Natalità e fecondità in Italia, che ha evidenziato un record negativo per la natalità: nel 2020 i nati sono 404.892 (-15 mila sul 2019, cioè il 3,7%) con un calo (-2,5% nei primi 10 mesi dell’anno) “che si è accentuato a novembre (-8,3% rispetto allo stesso mese del 2019) e dicembre (-10,7%), mesi in cui si cominciano a contare le nascite concepite all’inizio dell’ondata epidemica”, afferma l’istituto di statistica.

In provincia di Cremona quindi la differenza tra 2019 e 2020 è di 165 nati in meno, il 6,6%.

“La denatalità prosegue nel 2021 – continua l’Istat. Secondo i dati provvisori di gennaio-settembre le minori nascite sono già 12 mila 500, quasi il doppio di quanto osservato nello stesso periodo del 2020″, un dato quest’ultimo che no si rileva però nella provincia di Cremona, che con i 1754 nati di quest’anno tra gennaio e settembre, potrebbe arrivare a fine 2021 con un aldo pari a quello dell’anno scorso.

Il numero medio di figli per donna, sempre a livello nazionale, scende nel 2020 a 1,24 per il complesso delle residenti, da 1,44 negli anni 2008-2010, anni di massimo relativo della fecondità”.

Guardando nello specifico i dati provinciali, tra i centri che mostrano i maggiori sintomi di denatalità c’è Crema, dove nel 2019 erano nati 270 bambini e nel 2020 207. A Cremona il fenomeno non è evidente: 469 nati nel 2019; 474 nel 2020.

Alcuni comuni mostrano segnali in netta controtendenza rispetto al dato nazionale: Agnadello da  27 a 37 nati  (+10); Capergnanica 9-18 (+9); Castelverde 36-46 (+10); Gerre de Caprioli 5-14 (+9); Grontardo 8-16 (+8); Pescarolo 8-18 (+10); Pizzighettone 29-58 (+29); Robecco 18-26 (+8).

redsazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti