Cronaca
Commenta

Campagna vaccinale,
un anno fa il V-day

In quest’anno nella nostra provincia sono state circa 42mila le dosi erogate tra Rsa e farmacie, mentre la restante maggior parte negli hub di Cremona, Crema, Soresina e Casalmaggiore.

Un anno fa iniziava la campagna vaccinale: il 27 dicembre 2020 la prima storica somministrazione allo spallanzani di Roma, poi da lì, a catena in tutte le altre città. A Cremona le prime preziosissime dosi arrivate in ospedale e subito le inoculazioni al personale medico, volti che sono diventati il simbolo di quei giorni.

Dopo 12 mesi sono oltre 108 milioni le dose somministrate in italia, di queste quasi 700mila in provincia di Cremona. Per la precisione 644mila, ma il dato è aggiornato alla settimana prima di Natale che in effetti ha registrato un picco di somministrazione soprattutto per le terze dosi.

In quest’anno nella nostra provincia sono state circa 42mila le dosi erogate tra Rsa e farmacie, mentre la restante maggior parte negli hub di Cremona, Crema, Soresina e Casalmaggiore. Rispetto al totale della popolazione, ad oggi sono 285.535 le persone coperte da seconda dose (circa 81%), un dato che in termini percentuali si è abbassato rispetto a qualche settimana fa perché con l’apertura del vaccino ai bambini si è allargata la platea di riferimento. Per quanto riguarda le terze dosi, attualmente la provincia di Cremona resta tra le più alte in Lombardia, con già il 30% della popolazione coperta.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti