Cultura
Commenta

Lo sceneggiatore casalese Favagrossa
trionfa al Torino Film Festival

Ma se gli chiedi se preferisca cinema o teatro, Tommaso ti risponde: “Preferisco la scrittura, in ogni suo genere. Il cinema forse consente di arrivare a una platea più vasta. Ma non voglio abbandonare nessuna strada”. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Un casalese trionfa nel cinema al Torino Film Festival. Il primo posto al concorso nazionale nella categoria Corti è giunto con il lavoro “Giochi” firmato dal regista Simone Bozzelli di Silvi Marina, con la sceneggiatura scritta però da Tommaso Favagrossa di Casalmaggiore.

Ha sempre avuto la passione per la scrittura, Tommaso. Gli studi lo avevano portato momentaneamente su un binario parallelo. Laureato in Filosofia, il ragazzo di Casalmaggiore innamorato del teatro e del cinema, ha poi deciso di partecipare – quasi per caso – al bando per il Centro Sperimentale di Cinematografia. Qui è stato selezionato per il corso di Sceneggiatura.

La fonte d’ispirazione è la regista inglese Andrea Arnold. Per Tommaso già due grandi successi da sceneggiatore: prima “J’adore”, approdato al Festival del Cinema di Venezia. Ora “Giochi”, vincitore a Torino, sui rapporti di forza che spesso sembrano in effetti giochi. Ma se gli chiedi se preferisca cinema o teatro, Tommaso ti risponde: “Preferisco la scrittura, in ogni suo genere. Il cinema forse consente di arrivare a una platea più vasta. Ma non voglio abbandonare nessuna strada, perché ogni strada è una opportunità”.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti