Ambiente
Commenta

Auto elettriche, a Cr e Mn ancora
poche colonnine. Male il Casalasco

Nella nostra provincia sono presenti 2,2 infrastrutture di ricarica ogni 100 chilometri di strada: un dato inferiore alla media nazionale di 2,3. La maggior parte dei punti per le auto elettriche è concentrata nel capoluogo. Male il Casalasco. In Lombardia Mantova è il fanalino di coda.

In provincia di Cremona sono ancora poche, in rapporto ai chilometri di strada veicolare aperti al pubblico, le infrastrutture di ricarica per le auto elettriche. Il dato emerge incrociando l’analisi di Go Electric Stations, e-mobility service provider fondata nel 2014 e che ha sviluppato l’app Nextcharge per la geolocalizzazione delle colonnine di ricarica e per gestire i rifornimenti duranti i viaggi, con i numeri dell’Istat.

Per capire quanto effettivamente siano diffusi i centri di ricarica, prendiamo come riferimento non il numero assoluto di colonnine (che sono circa novanta in provincia di Cremona) ma il rapporto tra le infrastrutture ed i chilometri di strada presenti sui differenti territori.

In Italia ci sono 2,3 punti di ricarica ogni 100 chilometri di carreggiata percorribile da veicoli: questo significa che è presente mediamente una colonnina ogni 43 chilometri di strada. Il dato di Cremona si colloca al di sotto di questa media ed è pari a 2,2 infrastrutture ogni 100 chilometri (ossia una stazione ogni 45 chilometri). La nostra provincia si posiziona così al 45° posto in Italia in una classifica guidata da Aosta (7,1 colonnine ogni 100 km), Bolzano (6,9), Milano (6,2), Como (5,3), Trento (5,2), Firenze (5,1) e Novara (5).

Per quanto riguarda la Lombardia, oltre che da Milano e Como, Cremona è preceduta nella classifica da Lecco (4,5), Bergamo (4,4), Varese (4), Monza e Brianza (3,9), Sondrio (2,8), Brescia (2,6). Il nostro territorio è posizionato meglio di Lodi (1,7), Pavia (1,4) e Mantova (1,2), fanalino di coda in regione. Per quanto riguarda altre province limitrofe, Cremona supera Parma (2) e Piacenza (1,8).

A livello nazionale gli ultimi posti sono occupati da Caltanisetta, Enna e Benevento (0,5 ossia oltre 200 chilometri di strade per stazione di rifornimento), Crotone ed Avellino (0,4).

Secondo i dati di Motus-E al 31 dicembre 2021, in Italia sono presenti 26.024 punti di ricarica, di cui 4.542 in Lombardia. Nella nostra provincia i comuni con il maggior numero di infrastrutture dedicate alle auto elettriche sono Cremona (50 punti di ricarica), Crema (16) e Pizzighettone (8). Particolarmente sguarnita di infrastrutture è l’area casalasca, con solo 2 punti di ricarica a Casalmaggiore.

Guido Lombardi

© Riproduzione riservata
Commenti