Cronaca
Commenta

Casalmaggiore, cala il sipario
su Strip. Bilancio più che positivo

L’evento, inserito nel calendario della rassegna Stupor mundi che il Comune di Casalmaggiore dedica ogni anno alla conoscenza di un Paese straniero e che per il 2021 ha avuto come protagonisti gli USA, ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e di critica. GUARDA LA FOTOGALLERY E IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Si è conclusa il 9 gennaio scorso al Museo Diotti la mostra Strip! La grande avventura del fumetto americano.

La mostra, organizzata dal Comune di Casalmaggiore (CR) con il Patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Milano, e curata da Giovanni Nahmias, esperto collezionista e storico del fumetto, e dal Centro Fumetto “Andrea Pazienza” di Cremona, ha intenso esplorare e raccontare la storia del fumetto americano attraverso l’esposizione di tavole e strisce originali – provenienti da collezioni private – firmate dai suoi autori più rappresentativi.

All’evento espositivo si sono affiancate, nel corso di questi mesi, diverse iniziative collaterali ospitate dal Museo: alcuni laboratori sul fumetto dedicati al pubblico giovane e tre incontri di approfondimento dei contenuti della mostra con protagonisti esperti e storici del fumetto.

L’evento, inserito nel calendario della rassegna Stupor mundi che il Comune di Casalmaggiore dedica ogni anno alla conoscenza di un Paese straniero e che per il 2021 ha avuto come protagonisti gli USA, ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e di critica, come sottolinea Marco Micolo, Assessore alla Cultura e Istruzione del Comune di Casalmaggiore: “Una mostra non proprio convenzionale, in periodo di pandemia, ha portato a Casalmaggiore visitatori da tutta Italia, raggiungendo pienamente lo scopo di evento trasversale a livello nazionale. Questo, nonostante la mancanza del pubblico delle scuole che avrebbe dato consistenza importante al numero dei visitatori. Esprimo quindi piena soddisfazione e ringrazio tutti coloro che hanno collaborato.”

QUI SOTTO IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Al commento dell’Assessore si aggiunge quello di Roberta Ronda, direttore del Museo Diotti: “La qualità molto alta delle tavole originali esposte ha determinato il valore assoluto della mostra, oltre il genere specifico del fumetto. Per questo la mostra, oltre ad essere stata molto apprezzata dagli appassionati, ha raggiunto e positivamente sorpreso gli amanti dell’arte che hanno accolto l’invito a confrontarsi con opere meno familiari di quelle abitualmente fruibili al Museo.”

Grande soddisfazione ha espresso anche Andrea Brusoni, Presidente del Centro Fumetto “A. Pazienza” di Cremona: “Siamo felici per aver collaborato a una mostra di alto livello culturale e artistico, che ha messo in evidenza l’influenza che i fumetti statunitensi hanno avuto a livello mondiale e in particolare in Italia.

L’importante scuola dei nostri illustratori ha incontrato in modo proficuo la novità delle strisce americane. Le nuove forme del racconto, seriale e dinamico, hanno così trovato espressioni grafiche di rilievo. Abbiamo così potuto ritrovare quei fili che portano da classici come Krazy Kat, Popeye e Mickey Mouse ai nostrani Lupo Alberto, Sturmtruppen e Sio.

Di questa bella iniziativa rimane anche un catalogo che utilizzeremo per portare avanti la promozione della lettura e la divulgazione delle più interessanti opere a fumetti. Ringraziamo il Comune di Casalmaggiore per aver consentito e sostenuto l’iniziativa e Giovanni Nahmias per aver condiviso con noi tanti capolavori disegnati.

L’accogliente e versatile sala del museo Diotti si è rivelata un’ottima sede espositiva per valorizzare gli originali esposti. Ci auguriamo di poter tornare a collaborare in futuro con l’Amministrazione Comunale e la direzione del Museo Diotti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti